Lewis Hamilton: “Sabato non ero contento, dobbiamo capire perché”

Lewis Hamilton pilota Mercedes
Lewis Hamilton (Getty Images)

F1 | Lewis Hamilton: “sabato non ero contento, dobbiamo capire perché”

Lewis Hamilton non si ferma più e conquista la vittoria anche a Barcellona. Alle sue spalle Valtteri Bottas che ha permesso a Mercedes di portare a casa la 5a doppietta consecutiva su 5 gare sin qui disputate in F1. Crisi nera per la Ferrari che continua a sembrare distante anni luce dalle Frecce d’argento.

Come riportato da “Speedweek”, Lewis Hamilton a margine della gara ha così dichiarato: “Per prima cosa volevo dire un grande grazie alla mia incredibile squadra. Stiamo scrivendo la storia, 5 doppiette consecutive all’inizio non si erano mai viste. Sono molto orgoglioso di tutti i nostri ragazzi”.

Se sei interessato a tutti gli aggiornamenti su Lewis Hamilton CLICCA QUI

Il britannico soddisfatto del lavoro svolto

Il pilota britannico ha poi continuato: “Ho una macchina favolosa, ma si potrebbe dire che non andiamo sempre d’accordo. In gara abbiamo sistemato un po’ di cose. La partenza è stata interessante. Sono partito meglio di Valtteri, poi ho visto che una Rossa stava pressando da dietro. Mi fa piacere che c’è rispetto tra di noi. Non possiamo dire lo stesso in tante altre squadre. La cosa importante di questa vittoria sono i miglioramenti che abbiamo portato che hanno funzionato tutti”.

Infine Lewis Hamilton ha così concluso: “Sabato non ero contento della vettura. In gara, invece, le cose sono decisamente migliorate. Dobbiamo capire perché mi sono sentito a disagio sabato, dobbiamo lavorare sodo. Quando ho superato Bottas al via ho capito che sarebbe stato complicato per lui superarmi di nuovo perché a Barcellona è difficile fare sorpassi. Ottenere il giro veloce mi ha tormentato. Ho cercato di prenderlo in tutti i modi. Sapevo che dopo la safety car avrei avuto la possibilità di farlo. Ho cercato quindi di tenere le gomme in temperatura e ci sono riuscito”.

Antonio Russo