La Mercedes ride e Binotto dice: “Grande lezione per noi”

Mattia Binotto (©Getty Images)

F1| La Mercedes ride e Binotto dice: “Grande lezione per noi”

Dopo l’ennesima scoppola rimediata dalla Ferrari al termine delle qualifiche di Barcellona, ogni parola è diventata inutile. Considerato quanto dimostrato nei test invernali proprio al Montmelo, tutti si aspettavano una Rossa senza rivali, ed invece, ancora una volta, sabato pomeriggio, la Mercedes ha dominato a mani basse, piazzando Valtteri Bottas davanti al compagno di box Lewis Hamilton e lasciando agli altri le briciole e un po’ di sana vergogna.

È stata una sessione difficile, come l’intero weekend fino a questo punto“, ha dovuto riconoscere il boss Mattia Binotto. “Nel caso di Leclerc, la situazione è stata  aggravata dai danni subiti dall’auto nel Q2. Abbiamo tentato di ripararla al meglio, ma l’errore ha comunque compromesso il suo Q3, costringendolo a scendere in pista con un solo set di pneumatici con il quale ha effettuato due giri lanciati. Detto ciò questo fine settimana sta evidenziando le nostre debolezze. Giornate simili insegnano a crescere. Sono certo che ci permetteranno di diventare più forti”.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Hamilton: “Siamo più competitivi della Ferrari”

Alla fine dopo aver recitato per mesi la parte di chi deve tenere il profilo basso, ha tirato fuori la verità pure lui. Il buon Lewis ha dovuto ammettere che la W10 è meglio della SF90, finora definita il top del lotto.

La cosa importante è che abbiamo portato delle novità che ci hanno permesso di aumentare il vantaggio nei confronti del Cavallino. La macchina si è trasformata completamente e siamo davvero fieri di questo“, le parole del 5 volte iridato.

Decisamente raggiante anche Bottas, il quale ha rifilato ben sei decimi al britannico.

La monoposto ha fatto tutto ciò che volevo. Come team abbiamo lavorato alla perfezione, sia per quanto riguarda gli aggiornamenti, sia per le scelte d’assetto“, la riflessione del finnico. “Sono molto contento delle qualifiche, perché nell’FP3 avevo avuto delle difficoltà e mi ero girato, ma sono riuscito a migliorare. In ogni caso, non mi aspettavo un margine così ampio su Ham!“.

Chiara Rainis