Instagram blocca i post di una determinata categoria

Instagram
Instagram (foto dal web)

Instagram ha deciso di combattere la disinformazione e per farlo inizierà ad oscurare tra i risultati di ricerca tutti gli hastag che hanno ad oggetto informazioni non veritiere sui vaccini.

Lo scontro tra i soggetti a favore e quelli contro i vaccini è apertissimo. I cosiddetti No-Vax stanno cercando in tutti i modi di far conoscere le proprie ragioni: pubblicità, manifestazioni, ma soprattutto tramite i social. Insomma, la “guerra” si combatte anche sul web e per questo motivo, Instagram ha deciso di intervenire oscurando tutti quei post che contengono false notizie sui vaccini.

Instagram, stop agli hastag sui vaccini: quali renderanno i post oscurati

A partire dal 9 maggio scorso, Instagram ha iniziato a bloccare massivamente tutti i post che fanno riferimento ad informazioni ritenute sbagliate e non veritiere circa i vaccini. Per farlo il noto social ha deciso di oscurare tutti i post che riportano specifici hashtag pensati proprio per cercare di dissuadere le persone dal vaccinarsi o dal vaccinare i propri figli. La drastica e categorica decisione è stata annunciata dalla stessa piattaforma durante il suo ultimo evento stampa, tenutosi giovedì scorso a San Francisco. Instagram passerà al vaglio ogni post rimosso a causa della violazione delle politiche di informazione ed utilizzerà un sistema algoritmico per capre gli hashtag associati: se uno di questi dovesse essere legato alla disinformazione sarà bloccato automaticamente. Inoltre, gli sviluppatori del noto social hanno anche in programma di introdurre un messaggio pop-up per tutti coloro i quali ricercano informazioni sui vaccini, per fare sì che fruiscano solo di notizie di ottima qualità.

Quali sono gli hastag bloccati: la piattaforma è categorica

Da oggi in poi, su Instagram digitando hashtag come #vaccinescauseautism (I vaccini causano l’autismo), #vaccinesarepoison (I vaccini sono veleno) o #vaccinescauseaids (I vaccini causano l’Aids) non comparirà nessun risultato. Apparirà, invece, un avviso: “I post come questo sono stati limitati perché potrebbero non essere conformi alle linee guida della community“. La piattaforma ha deciso di bloccare hashtag che richiamino le teorie del movimento No Vax. Instagram ha dichiarato di aver collaborato con organizzazioni internazionali, come quella della Sanità o il Us Center for Disease Control and Prevention per identificare le fake news. Nessun blocco, però, è stato disposto per hashtag neutri come #vaccines1234, #vaccines o #vaccineswork.

Leggi anche —> Giancarlo Magalli finisce a processo: le pesanti accuse di Adriana Volpe