Giancarlo Magalli finisce a processo: le pesanti accuse di Adriana Volpe

Giancarlo Magalli, volto storico della Rai, è stato rinviato a giudizio a seguito della denuncia per diffamazione sporta da Adriana Volpe. I fatti risalgono al 2017 quando il conduttore rilasciò un’intervista a Chi. La prima udienza del processo si terrà il prossimo 15 luglio. 

Giancarlo Magalli è accusato di aver diffamato la collega Adriana Volpe. Il noto conduttore nel 2017 avrebbe, infatti, rilasciato un’intervista a Chi nella quale avrebbe espresso pesanti giudizi nei confronti della donna. A seguito della denuncia della Volpe, Magalli è stato rinviato a giudizio ed adesso dovrà difendersi dinnanzi ad un giudice. La nota conduttrice ha espresso il proprio pensiero ed ha fatto alcune considerazioni.

Adriana Volpe: “Si deve reagire alle discriminazioni, non accettare frasi che infangano la dignità“.

Adriana Volpe ha denunciato Giancarlo Magalli a seguito di un’intervista rilasciata da quest’ultimo nel 2017 a Chi. La diatriba tra i due era iniziata a seguito di un episodio avvenuto durante la messa in onda del programma I fatti Vostri, in cui la conduttrice aveva sottolineato l’età del collega ed era stata di risposta definita come una “rompi*****“. Da quel momento i rapporti tra i due sono diventati tesissimi tanto da portare la Volpe a trascinare Giancarlo Magalli in un’aula di Tribunale. La conduttrice a seguito della decisione del Tribunale di Milano che ha disposto il rinvio a giudizio di Giancarlo Magalli, ha voluto rilasciare un’intervista a La Repubblica in cui ha affermato di aver voluto denunciare il collega per un solo motivo: “Si deve reagire alle discriminazioni non accettare frasi che infangano la dignità. Un uomo non può denigrare il lavoro di una donna, fare insinuazioni. In Rai ci sono migliaia di segretarie, giornaliste, autrici: secondo lei sono l’unica ad aver subito angherie e soprusi?“.

Il ruolo della Rai, parla Adriana Volpe: “L’azienda non ha voluto prendere posizione

Sono parole dure quelle pronunciate da Adriana Volpe nei confronti della Rai. “L’azienda non ha mai voluto prendere posizione, non si è dissociata” ha dichiarato la nota conduttrice la quale ha proseguito spiegando cosa è accaduto alla sua carriera dopo la lite con Magalli. “Mi spostano a Mezzogiorno in famiglia, che il direttore di Rai 2 Carlo Freccero chiuderà. Scelta legittima. Ma quale donna ha il coraggio di denunciare se viene demansionata e resta senza lavoro? ” Chiudendo la propria intervista Adriana Volpe ha aggiunto: “Credo nella giustizia. Lunedì vedrò l’amministratore delegato della Rai Fabrizio Salini, mi auspico che tuteli la mia dignità e quella di tutte le donne“.

Leggi anche —> Giancarlo Magalli: “Adriana Volpe? Non parlo con le bestie” – VIDEO