Getty Images

MotoGP, Dani Pedrosa: “Non vedo l’ora di tornare”

Al recente test MotoGP a Jerez, Dani Pedrosa è stato nuovamente condannato a guardare. L’ex pilota Repsol Honda, che ha firmato un contratto annuale come test drive con KTM dopo essersi ritirato dalle corse, avverte ancora dolore alla clavicola operata all’inizio di quest’anno.

Di conseguenza, Dani Pedrosa ha perso i test prestagionali e quelli privati nel corso di questa prima parte di campionato. Ha collezionato una sola uscita con la RC16, che si è svolta durante un test privato a metà dicembre. “Finora non sono stato in grado di condurre una vita” normale “con l’infortunio,” dice Pedrosa a “MotoGP.com”. “Non potevo davvero fare molto negli ultimi tre mesi, ma ora sto iniziando a sentirmi meglio e ad avvicinarmi alla normalità.” Nel fine settimana del MotoGP a Jerez, lo spagnolo era presente per partecipare al battesimo della curva 6 in suo onore.

Questo ha innescato in Daniel Pedrosa non solo i ricordi dei suoi successi sulla pista di casa, ma anche il desiderio di ritornare in sella ad una moto: “Vedere le moto in pista, ovviamente, fa salire l’adrenalina. Spero che il recupero sia presto completato e di poter salire di nuovo sulla mia moto”. Anche se né KTM né lui giocano un ruolo nella battaglia per il titolo 2019, Dani Pedrosa, ovviamente, segue da vicino l’azione. “La Coppa del Mondo è fin qui abbastanza simile allo scorso anno”, è la sua valutazione. Attualmente ci sono quattro piloti e produttori in nove punti.

“Con l’apertura del tour europeo le cose stanno diventando davvero interessanti e sono sicuro che ci saranno ancora molte cose nelle prossime gare, che saranno cruciali per la Coppa del Mondo”, ha concluso Dani Pedrosa. Quando potrà guidare di nuovo non è ancora chiaro. Il prossimo test ufficiale avrà luogo il 17 giugno. Per quella data l’ex pilota Honda dovrebbe essere tornato in forma.