Guai per David Beckham: patente sospesa per 6 mesi

Getty Images

Guai per David Beckham: patente sospesa per 6 mesi

David Beckham resterà senza patente per sei mesi dopo essere stato beccato alla guida mentre usava il suo smartphone. L’ex calciatore inglese, 43 anni, si era già dichiarato colpevole. L’episodio risale al 21 novembre scorso, quando Beckham era stato fermato perché utilizzava il telefono mentre guidava in Great Portland Street, nel centro di Londra, la sua Bentley.

L’ex centravanti inglese alcuni giorni fa si è presentato davanti alla corte londinese che lo ha condannato al ritiro della patente per sei mesi e ad una multa di 973 sterline, più 228 sterline di spese legali e tasse (un totale di poco più di 1.1150 euro). Solo due mesi prima di essere fermato per il cellulare, David Beckham era stato attaccato dai sostenitori della sicurezza stradale per essere riuscito ad evitare una condanna per eccesso di velocità soltanto per un cavillo tecnico, poiché l’infrazione gli era stata notificata oltre il termine di 14 giorni previsto dalla legge.

L’ex stella di Manchester United, Real, Milan e Psg, fino alla fine dell’anno dovrà farsi accompagnare da qualcuno negli spostamenti o, molto più probabilmente, noleggerà un autista per gli spostamenti quotidiani in città.