Helmut Marko (©Getty Images)

Marko all’attacco: “Red Bull in difficoltà? Colpa di Renault”

Dal 2014 la Red Bull ha passato buona parte del suo tempo a attaccare la Renault, rea tramite il suo motore poco potente ed affidabile, di aver tagliato fuori dalla lotta iridata la squadra. Una volta tramite Helmut Marko, un’altra via il boss Christian Horner, in altre occasioni per bocca dei piloti, specialmente di Max Verstappen, protagonista lo scorso anno di un alterco piuttosto animato con il direttore motorsport della casa di Viry-Chatillon Cyril Abiteboul.

Come noto tutti questi nervi tesi hanno alla fine portato ad uno strappo. Nel 2018 la Toro Rosso ha cominciato a montare la PU Honda e da quest’anno pure il main team. Ebbene, ciò nonostante, gli energetici non hanno proprio dimenticato la Losanga e nel corso del weekend di Barcellona della F1, il talent scout Marko ha tirato l’ennesima bordata. In pratica per l’ex pilota di Graz, gli insuccessi dall’Australia ad oggi da parte della scuderia austriaca sarebbero da imputare alla Renault.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

La mancanza di downforce sulla RB15 è quanto più ci sta penalizzando e questo perché fino allo scorso campionato progettavamo l’auto in modo da compensare la carenza di competitività del gruppo propulsore del nostro partner“, si è lamentato via F1i.com. “Allora dovevamo concepire una vettura efficace sul dritto, ma adesso con Honda la situazione è piuttosto migliorata in termini di performance, per cui starà a noi reagire, poiché al momento siamo deboli nelle curve“.

“E‘ comunque un problema che risolveremo“, ha assicurato. “Considerate le prime novità introdotte qui al Montmelo, sono convinto che fra qualche gara saremo in grado di batterci per le prime posizioni“.

Dopo i primi quattro round del mondiale di F1 2019, l’equipe con base in Inghilterra a Milton Keynes occupa la terza piazza nella classifica generale costruttori con 64 punti contro i 173 della Mercedes.

Chiara Rainis