Il dito rotto non ferma Delbianco: “Il mio problema è un altro”

Alessandro Delbianco in pista a Imola nelle prove libere della Superbike (Foto Althea)
Alessandro Delbianco in pista a Imola nelle prove libere della Superbike (Foto Althea)

Superbike | Il dito rotto non ferma Delbianco: “Il mio problema è un altro”

Il team Althea MIE Racing corre a casa questo weekend, sul circuito di Imola, palcoscenico di questo quinto round del Mondiale Superbike 2019. Alle 10.30 ora locale, il pilota Alessandro Delbianco è sceso in pista per le prime prove libere. Cominciando il lavoro di messa a punto della sua CBR 1000RR SP2 insieme ai suoi tecnici, l’italiano ha lavorato sodo, sfruttando anche le buone condizioni meteo. Finita la prima sessione, Alessandro ha fatto registrare un miglior crono di 1’50.750, chiudendo in diciottesima posizione.

Nella sessione pomeridiana invece, il giovane pilota del team Althea Mie Racing ha cercato di migliorare sia le sue sensazioni in sella, che i suoi tempi sul giro ed è riuscito ad abbassare il suo tempo di oltre sette decimi. Con un miglior crono di 1’50.063 ha chiuso la prima giornata al diciottesimo posto.

“Non sono felicissimo della giornata di oggi perché mi sarebbe piaciuto essere più davanti su una pista che mi piace così tanto”, ammette Delbianco. “Purtroppo, i problemi che abbiamo qui sono simili a quelli che sono emersi in Tailandia, a causa dei molti tornanti. Mi sento bene comunque, nonostante il fatto che mi sono rotto un dito due giorni fa, un problema che mi dà solo un po’ di fastidio ma non condiziona la mia guida. Punto a lavorare bene domani perché abbiamo un buon potenziale da esprimere qui a Imola.”