Ferrari dietro, ma Leclerc assicura: “Nessun problema insormontabile”

Charles Leclerc (©Getty Images)

F1 | Ferrari dietro, ma Leclerc assicura: “Nessun problema insormontabile”

Tornata sul circuito in cui quest’inverno aveva fatto il botto, la Rossa, almeno per ora, non ha rispettato le attese. Infatti, sebbene il distacco non sia rivelato particolarmente elevato, anche al termine delle prime due sessioni di libere di Barcellona, la Ferrari si è ritrovata alla spalle della Mercedes.

Terzo sia in mattinata che al pomeriggio Charles Leclerc ha portato alla luce alcune difficoltà che avrebbero oscurato il potenziale della SF90. “Abbiamo mancato di equilibrio complessivo, ma dovrebbe essere una cosa risolvibile, inoltre posso affermare che rispetto ai test abbiamo fatto dei passi avanti“, il parere, forse discutibile, del monegasco. “Si può ancora migliorare, ad ogni modo non credo che abbiamo davanti a noi un problema insormontabile“.

Certo, le Frecce d’Argento si sono dimostrate piuttosto competitive, tuttavia noi possiamo contare su un motore aggiornato, quindi vedremo come andrà a fine in qualifica.Per il resto, direi che prima di sabato pomeriggio dovremo cercare un modo per tirare fuori più performance nel terzo settore, che è dove perdiamo di più“, ha concluso facendo intravedere un sottile ottimismo.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Sebastian Vettel resta sul vago

Evidentemente bloccato dalla sua recente incapacità di mettere in pista performance degne di un quattro volte iridato, il #5, secondo stamane e poi quarto, si è ancora una volta tenuto lontano dal fare proclami pur promuovendo la nuova PU.

Dal punto di vista del propulsore mi sento soddisfatto dei risultati ottenuti anche se essendo solo a venerdì è difficile sapere a che punto siamo nel confronto diretto con gli altri“, ha analizzato il tedesco. “Nel complesso sono contento per com’è andata la giornata. Abbiamo introdotto tutte le evoluzioni che avevamo in piano di inserire, ma ciò nonostante non siamo stati i più veloci. Già questo dice tutto“, ha chiosato pungente.

Chiara Rainis