Charles Leclerc: “Ordini di scuderia? Li accetto, ma fino a un certo punto”

Charles Leclerc parla degli ordini di scuderia
Charles Leclerc (Getty Images)

F1 | Charles Leclerc: “Ordini di scuderia? Li accetto, ma fino a un certo punto”

Charles Leclerc è arrivato in Ferrari con le stigmate del predestinato. Il driver della Ferrari, infatti, dopo il campionato di F2 dominato nel 2017 ha disputato un’ottima stagione nel 2018 in Alfa Romeo e quest’anno ha già dimostrato di poter tenere perfettamente testa ad un 4 volte campione del mondo come Sebastian Vettel.

Intercettato dai microfoni di “Marca”, il pilota monegasco ha così commentato questo suo primo scorcio di stagione: “Per ora sono molto contento di questa annata. Anche se non ho avuto molta fortuna e ho commesso alcuni errori, ma è parte del processo di crescita come pilota. Gli errori servono per imparare”.

Se sei interessato a tutti gli aggiornamenti su Charles Leclerc CLICCA QUI

Il monegasco punta al Mondiale

Charles Leclerc non ha potuto fare a meno poi di parlare dei famosi ordini di scuderia: “La squadra è anche da capire in alcune situazioni e io ho detto sempre che sono disposto ad accettarli in una certa misura. Io voglio diventare campione del mondo e per farlo avrò bisogno di un lavoro duro, per prima cosa devo trovare la prima vittoria e spero arrivi il più presto possibile”.

Il pilota della Ferrari ha poi proseguito: “Aspettiamo la vittoria, ma le prestazioni ci sono, a Baku ho commesso un errore e in Bahrain abbiamo avuto qualche problema, ma abbiamo tutto il potenziale per fare molto bene. I risultati arriveranno molto presto. Con Alonso ho lottato molto l’anno scorso e ho imparato tanto da lui perché ero un rookie e da un pilota come lui di grande esperienza si può solo imparare. Sainz oggi è l’unico spagnolo ed è estremamente forte. Come si è visto nelle semifinali di Champions League non bisogna mai darsi per vinti. Questo è lo spirito che ora c’è a Maranello”.

Antonio Russo