La piccola Noemi e il biglietto straziante fuori dall’ospedale

L’ospedale Santobono di Napoli (foto dal web)

Quattro ragazzine di 11 anni hanno deciso di lasciare un biglietto fuori dall’ospedale per Noemi, la bambina di quattro anni ferita a Napoli nell’agguato di venerdì scorso.

Noemi, la piccola bambina di 4 anni rimasta ferita a Napoli nell’agguato di venerdì scorso, è ancora ricoverata in ospedale in gravi condizioni. Secondo quanto riportato da Repubblica stamane, c’è stato un lieve miglioramento del quadro clinico della piccola che adesso respira meglio dopo la rimozione di alcuni coaguli di sangue dai bronchi di sinistra, ma la situazione rimane grave. Noemi rimane, dunque, intubata nel reparto di rianimazione dell’ospedale Santobono del capoluogo campano, dinnanzi al quale molti hanno voluto lasciare un biglietto o uno striscione per la piccola stringendosi al dolore della famiglia che spera di uscire al più presto da questo incubo dentro al quale è piombata improvvisamente.

La piccola Noemi, le ragazzine che hanno lasciato il biglietto: “Poteva capitare a tutti

Napoli e l’Italia sono stati sconvolti dall’agguato consumatosi venerdì scorso in piazza Nazionale, nel quale sono state ferite tre persone: Salvatore Nurcaro, vero obiettivo dell’agguato, la 50enne Immacolata Molino e la nipote di 4 anni, Noemi, raggiunte dai proiettili esplosi da un sicario in pieno giorno. La bambina è ricoverata da quel maledetto pomeriggio nel reparto di rianimazione dell’ospedale Santobono e le sue condizioni rimangono gravi, nonostante stamane sembra vi sia stato un lieve miglioramento nella respirazione. In molti pregano e sperano che la bambina possa al più presto riprendersi e si sono stretti al dolore della famiglia. Tra queste ci sono anche quattro ragazzine di 11 anni, Maria Vittoria, Dalia, Elisabetta e Marta che, secondo quanto riportato dalla redazione Leggo, ieri hanno voluto lasciare un biglietto per la piccola Noemi. Le quattro ragazzine, dopo essere uscite da scuola, si sono recate davanti ai cancelli dell’ospedale Santobono e hanno affisso con lo scotch due fogli di carta, uno dei quali riporta il seguente messaggio: “Vai Noemi sei forte, non mollare mai! Non ti arrendere. Ti vogliamo bene”. Le quattro ragazzine hanno poi spiegato: “Pensiamo molto a Noemi -riporta la redazione di Leggosiamo rimaste molto colpite quando abbiamo saputo quello che le è successo, per questo oggi abbiamo deciso di venire qui. Non è possibile che una bambina vada al bar e venga colpita da un colpo di pistola. È stato un episodio assurdo che ci ha fatto pensare che può capitare a tutti e invece bisogna potersi sentire liberi di andare dove si vuole, senza paura di essere attaccati. Ne abbiamo parlato a scuola con i professori e ci hanno detto che abbiamo avuto una buona idea a venire qui ad affiggere i nostro messaggi per Noemi”.

Leggi anche —> Agguato a Napoli: il video choc della sparatoria – VIDEO