Superbike, BMW a Imola senza motore nuovo: debutto rinviato

tom sykes superbike Bmw
Tom Sykes (©Getty Images)

Superbike, BMW non porta il nuovo motore a Imola: debutterà a Jerez o Misano?

In questo avvio di campionato mondiale Superbike 2019 abbiamo visto una BMW S 1000 RR in difficoltà a livello di motore. La moto di Tom Sykes e Markus Reiterberger ha sempre sofferto nei rettilinei, pur mostrando di essere forte nei tratti guidati.

Il motivo? BMW ha iniziato la stagione con un propulsore stock, dunque non sufficientemente performante per le gare. Dalla casa di Monaco è stato comunque fatto sapere che durante l’anno sarebbe stato portato un nuovo motore. Sembrava che potesse essere il Gran Premio d’Italia a Imola il momento giusto per introdurlo; invece, in questo weekend la S 1000 RR sarà equipaggiata con il solito propulsore. Niente cavalli aggiuntivi per Sykes e Reiterberger. Probabilmente servirà aspettare giugno, quando si correrà a Jerez e poi a Misano. In una di queste due tappe dovrebbe esserci la novità.

Superbike, team BMW carico per Imola: ci sono aggiornamenti sulla moto

Anche se il motore rimane lo stesso, la BMW S 1000 RR avrà comunque degli upgrade a Imola. Lo rivela il team manager Shaun Muir: «Durante la pausa abbiamo messo a punto il pacchetto complessivo della moto. Abbiamo degli aggiornamenti aerodinamici più raffinati da implementare. Inoltre continueremo a concentrarci sul bilanciamento del telaio per il circuito di Imola, ondulato e impegnativo. Siamo fiduciosi che sia Markus che Tom possano riprendere da dove hanno lasciato ad Assen e puntare le prime otto posizioni in gara».

Nel team BMW Motorrad WorldSBK non manca la fiducia per il Gran Premio d’Italia 2019 Superbike. Nonostante la consapevolezza di disporre di un motore non sufficientemente potente, c’è ottimismo. Tom Sykes in vista del weekend in Romagna si è così espresso: «Non vedo l’ora di correre, c’è sempre una grande atmosfera a Imola. I fan italiani sono spettacolari e sono molto motivato. È chiaro ciò che vorrei ottenere, ma purtroppo in gara abbiamo alcuni limiti rispetto ad altri piloti. Però penso che possiamo cercare di compensare con alcuni adattamenti al telaio. Il potenziale del pacchetto è alto, lo sforzo di BMW è fantastico e spero che a Imola raggiungeremo il risultato che meritiamo»

Anche Markus Reiterberger è molto motivato in vista dell’appuntamento presso lo storico Autodromo Enzo e Dino Ferrari. Ad Assen ha vissuto un buon weekend e spera di fare altrettanto in Italia: «Non vedo l’ora di tornare sulla moto. Il potenziale c’è e mi sento sempre più a mio agio, stiamo continuando a fare progressi. Spero che continueremo su questa strada e che ci avvicineremo ai primi. Quello di Imola è un circuito divertente e impegnativo, ma penso che abbiamo un buon pacchetto complessivo e che possiamo fare buoni risultati».

 

Matteo Bellan