MotoGP, Stefan Pierer: “Zarco è una grande delusione”

Stefan Pierer
Getty Images

MotoGP, Stefan Pierer: “Zarco è una grande delusione”

Johann Zarco ancora non ha trovato la retta via con la KTM RC16. Il francese ha conquistato un timido 14° posto a Jerez, dietro il suo compagno di squadra Pol Espargaró, che però ha il triplo dei punti in classifica (21 contro 7). L’ex pilota Yamaha Tech3 ha ancora difficoltà notevoli in percorrenza di curva e con il grip in accelerazione.

Durante il test di Jerez, e nei giorni prima, la casa austriaca gli ha messo a disposizione un nuovo telaio e altri aggiornamenti, ma non basta per migliorare il feeling con la moto arancione. “Ho avuto qualche duelli con Pol, il mio compagno di squadra, ho avuto un buon passo e ho potuto seguirlo più della metà della gara. Ma poi ha fatto un passo avanti, ho potuto solo finire la gara, questo è tutto quello che posso fare ora. Combatto più contro la moto che contro i miei avversari”.

Il passaggio dalla Yamaha alla KTM non è stato per nulla indolore, ma il vero problema è che Zarco non sa come reagire. Il pilota francese e il suo team tecnico hanno provato tutti i tipi di impostazioni, impostazioni nell’elettronica e diverse variazioni nel telaio senza ottenere i risultati attesi. Per questo motivo, il campione della Moto2 non ha altra scelta che affidarsi al passare del tempo, confidando che gli austriaci adatteranno la RC16 alle sue esigenze di guida.

In KTM, tuttavia, non sembrano disposti a lasciare che Zarco continui con questa dinamica nelle prossime gare. L’amministratore delegato della casa di Mattighofen, Stefan Pierer, ha detto a Motorsport.com che “le prestazioni di Johann sono semplicemente inaccettabili” . Il capo della fabbrica arancione non nasconde che il suo pilota “ha dei problemi, ma è una questione mentale per lui” e ritiene che la sua recente rottura con Laurent Fellon, il suo manager da anni, possa aver influenzato le prestazioni del francese : “Recentemente ha rotto con il suo agente permanente, colui che lo ha portato dove è ora… Si deve accettare il fatto che la nostra moto non è una Yamaha, con il suo quattro cilindri… Come ho detto, la delusione è Zarco, che non è all’altezza. Invece, io sono molto felice con Oliveira”.