MotoGP Silverstone: nuovo asfalto e rinnovo contratto fino al 2021

Circuito di Silverstone
photo Facebook

MotoGP Silverstone: nuovo asfalto e rinnovo contratto fino al 2021

Silverstone ha confermato che un resurfacing completo del circuito si terrà a giugno come parte dei preparativi per la MotoGP britannica del 2019, mentre la pista ha ottenuto un prolungamento del contratto di un anno per ospitare la gara fino al 2021.

Dopo l’annullamento della MotoGP britannica dello scorso anno a causa di condizioni di pista non sicure sotto la pioggia battente, la Dorna aveva chiesto che la pista venisse riemersa per soddisfare gli standard di sicurezza e omologazione del circuito FIM. Silverstone ha in precedenza annunciato che un resurfacing avrebbe avuto luogo una volta completata la propria indagine sul modo in cui la pista si era deteriorata nonostante fosse stata aggiornata lo scorso anno prima del round britannico.

Il ripristino completo si svolgerà a giugno in preparazione sia del Gran Premio di Formula 1 a luglio che della MotoGP britannica ad agosto. I lavori verranno eseguiti dalla società di costruzioni Tarmac e supervisionati dal consulente Jarno Zaffelli, che di recente ha supervisionato il rifacimento di Jerez, che ha raccolto le lodi dopo la MotoGP spagnola all’inizio di questo mese.

L’amministratore delegato di Silverstone, Stuart Pringle, è soddisfatto sia di poter riconfermare i nuovi lavori che dell’estensione del contratto per la MotoGP. “L’estensione del contratto MotoGP è un’ottima notizia per tutti noi di Silverstone e ci consente di pianificare a lungo termine il futuro sviluppo del MotoGP e tutte le azioni a due ruote sul nostro circuito. Non vediamo l’ora di rendere il weekend della MotoGP il miglior evento motociclistico in calendario nel Regno Unito “.

Il CEO della MotoGP Carmelo Ezpeleta ha aggiunto: “L’estensione del contratto a Silverstone è un segno della fiducia che abbiamo nel circuito per ospitare un evento MotoGP di successo nei prossimi tre anni. Silverstone è uno dei tracciati più storici nel calendario della MotoGP e abbiamo lavorato a stretto contatto con Silverstone per garantire alla gara un futuro di successo. Assisteremo a qualsiasi modifica che debba essere apportata per quanto riguarda la superficie della pista dopo gli eventi della MotoGP 2018”.