La Presidenza Ferrari convinta: “Possiamo lottare per il mondiale”

Ferrari (©Getty Images)

F1 | La Presidenza Ferrari convinta: “Possiamo lottare per il mondiale”

Mentre snocciolava i gratificanti dati relativi alle vendite delle Ferrari stradali ( ndr. si parla di  un +22% per un totale di 940 milioni di euro di incassi), l’amministratore delegato della Rossa Louis Camilleri ha messo le cose in chiaro per quanto riguarda gli obiettivi relativi alla F1.

Certamente deluso per le quattro doppiette regalate all’avversaria Mercedes in altrettanti round iridati, il dirigente maltese ha spronato la scuderia a dare di più.

I piazzamenti nei primi GP sono stati al di sotto delle nostre ambizioni, ma rimaniamo fiduciosi di avere tutti gli elementi necessari per essere un competitor credibile per vincere il titolo“, ha sostenuto parlando agli analisti in occasione della presentazione dell’andamento aziendale nel primo trimestre del 2019, mostrando una certa fiducia nei confronti del gruppo di lavoro guidato da Mattia Binotto, che tuttavia, ad oggi ha fatto vedere ben poco se non durante i test invernali.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

La Ferrari conferma Fuoco nei test di Barcellona

Intanto, mentre si attende l’avvio dell’azione sul circuito del Montmelo a partire da questo venerdì, si sta cominciando a parlare di ciò che verrà dopo, ovvero una volta terminato il weekend di gara, quando si terrà l’ultima due giorni di test per questo campionato.

La squadra di Maranello scenderà in pista con due auto visto che una delle SF90 si dedicherà solamente allo sviluppo delle Pirelli. Martedì 14 maggio Charles Leclerc sarà impegnato per il team, mentre Sebastian Vettel per il fornitore unico delle gomme. Il giorno successivo invece, il monegasco si dedicherà agli pneumatici e l’addetto al simulatore Antonio Fuoco sarà al servizio dell’equipe modenese.

Per il 22enne sarà la terza volta al volante di una F1. Già nel 2015 aveva effettuato una prova al Red Bull Ring, e poi l’anno successivo aveva replicato al Circuit de Catalunya. Al momento ha coperto 856 km.

Chiara Rainis