La Mercedes gioca di tattica: “Prime gare non veritiere”

Mercedes (©Getty Images)

F1 | La Mercedes gioca di tattica: “Prime gare non veritiere”

Come ormai va ripetendo dal post GP del Melbourne in cui la Mercedes aveva letteralmente schiacciato la concorrenza, per il responsabile motorsport del marchio di Stoccarda Toto Wolff, quanto abbiamo visto finora in pista e in classifica non corrisponde ad un dato reale. In pratica, con una buona dose di sano tatticismo, alla vigilia del primo round europeo della stagione in programma nel weekend a Barcellona, il manager austriaco ha provato a confondere le acque sostenendo che dopo tutto la W10 non è così forte come di potrebbe pensare.

Non possiamo sederci sugli allori anche perché sappiamo che i risultati ottenuti non rispecchiano del tutto i valori in campo visti in questa prima parte di campionato“, le sue parole al sito ufficiale del team.

Autrici di quattro doppiette in altrettanti appuntamenti le Frecce d’Argento comandano nella generale costruttori con un totale di 173 contro i 99 della Ferrari.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Nessuno dopo i test invernali poteva prevedere tante 1-2 di fila. E la evidente testimonianza del fantastico lavoro svolto da ogni singolo membro della squadra“, ha affermato il 47enne.  “La nostra devozione, la nostra fame di vittorie e il nostro amore per le corse sono più forti che mai. I risultati sembrano dipingere un’immagine abbastanza chiara, ma la verità è che i numeri sono troppo lusinghieri”.

Le prestazioni della vettura non sono state costanti. Siamo stati competitivi in Australia e in Cina, ma in Bahrain il successo è arrivato soltanto grazie all’affidabilità e in Azerbaijan il nostro ritmo in corsa è stato migliore, ma non siamo mai stati in grado di costruire un gap rassicurante sui nostri rivali“, ha proseguito nella riflessione. “La prossima tappa ci porta al Montmelo, tracciato sul quale i nostri avversari sono stati velocissimi durante l’inverno, per cui non sarà un fine settimana in discesa. Nonostante il buon avvio di mondiale sappiamo che ci sono un certo numero di aree in cui possiamo e dobbiamo progredire. Cercheremo mantenere i piedi ben saldi per terra”, ha concluso Wolff.

Chiara Rainis