Ferrari conferma: “A Barcellona una seconda novità oltre al motore”

Ferrari (©Getty Images)

F1 | Ferrari conferma: “A Barcellona una seconda novità oltre al motore”

In occasione della prima gara europea della stagione in programma nel weekend sul circuito del Montmelo, la Ferrari come tutte le altre squadre potrà contare su una serie importanti di aggiornamenti.

E’ inevitabile riconoscere che visti i preamboli invernali proprio sul tracciato catalano l’avvio di campionato della Rossa sia stato deludente. Ecco perché il boss Mattia Binotto ha fatto sapere che sin da Barcellona la scuderia proverà ad affilare le armi per rimediare ai quattro scappellotti ricevuti a sorpresa dalla Mercedes.

Quali saranno gli update del Cavallino – La dirigenza ha annunciato che al Circuit de Catalunya oltre ad esserci una nuova power unit, che arriverà in anticipo rispetto ai piani che prevedevano la sostituzione in Canada, la Shell fornirà all’equipe un olio speciale che dovrebbe garantire una migliore performance.

In Spagna avremo a disposizione la PU aggiornata che dovevamo introdurre a Montreal.  Proprio per questo la Shell ha sviluppato un olio diverso che ci garantirà migliori prestazioni“, ha spiegato l’ingegnere.  “Siamo riusciti a portare questi sviluppi già qui solo grazie a un gran lavoro fatto che testimonia quanto tutto il gruppo stia spingendo per recuperare terreno”.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Nel fine settimana spagnolo l’equipe di Maranello potrà usufruire non solo di un propulsore più potente, ma altresì di un’aerodinamica rivisitata, sebbene alcune parti avessero fatto la loro comparsa a Baku.

Questa è una corsa nella quale di consuetudine la maggior parte delle scuderie porta degli update, quindi ci aspettiamo un miglioramento anche da parte dei nostri avversari“, la giusta riflessione di Binotto.  “Siamo in ritardo in campionato e sappiamo che dobbiamo recuperare. Per quanto ci riguarda è chiaro che lo sviluppo sarà la chiave di questa stagione. Dopo aver portato un nuovo pacchetto aerodinamico nell’appuntamento azero, pure qui avremo delle introduzioni in questo ambito”.

Chiara Rainis