Ex fidanzati litigano in strada, poi lei compie un folle gesto

donna scomparsa morta
Carabinieri (foto dal web)

Una donna di 38 anni ha colpito l’ex fidanzato con dell’acido al culmine di una lite in strada. Il ragazzo 30enne adesso è in ospedale e rischia di perdere un occhio.

Un uomo di 30 anni è stato aggredito dalla propria ex compagna 38enne. Il ragazzo è stato colpito con dell’acido che lo ha gravemente ustionato al viso ed al torace e adesso rischia di perdere un occhio. Secondo le prime informazioni, l’aggressione sarebbe avvenuta martedì in tarda serata, al culmine di una lite in strada tra i due a Legnano, comune in provincia di Milano. Dopo quanto successo, la donna si è presentata ai carabinieri e si è costituita ammettendo le proprie responsabilità. Per la 38enne sono scattate le manette e ne è stato disposto il trasferimento in carcere con l’accusa di lesioni personali gravissime e atti persecutori.

Litigano in strada poi lei lo colpisce con l’acido: 30enne rischia di perdere un occhio

Un altro episodio di aggressioni con l’acido si è consumato martedì in tarda serata. Questa volta è accaduto a Legnano, comune nel milanese, dove un uomo di 30 è stato colpito con la sostanza corrosiva dalla sua ex fidanzata di 38 anni, Sara Antonella Del Mastro. L’aggressione è avvenuta al culmine di una lite tra i due che, secondo quanto riportato dalla redazione di Tgcom24, si erano lasciati già da qualche mese. La donna, secondo una prima ricostruzione, dopo la lite avrebbe svuotato addosso all’ex fidanzato un flacone di acido provocandogli ustioni di terzo grado sul viso e sul torace. Sul posto sono arrivati i sanitari del 118 che hanno soccorso il 30enne e lo hanno portato in ospedale, dove adesso si trova ricoverato e rischia di perdere un occhio. Dopo qualche ora, la donna che era fuggita dopo aver colpito l’ex fidanzato si è costituita ai carabinieri che l’hanno arrestata con l’accusa di lesioni personali gravissime e atti persecutori. Come raccontato da Tgcom24, la 38enne perseguitava da tempo l’uomo, il quale lo scorso 19 aprile aveva sporto denuncia ai carabinieri per stalking. Secondo quanto è emerso, la Del Mastro lo riempiva di telefonate, lo aveva minacciato e in un’occasione poco prima della denuncia aveva tagliato le gomme dell’auto del 30enne. I militari dell’Arma hanno trasmesso la denuncia, che era al vaglio del magistrato assegnato ai casi dei cosiddetti “soggetti deboli”, alla Procura della Repubblica di Busto Arsizio (Varese).

Leggi anche —> Morte Mario Biondo: la dichiarazione choc di un detective spagnolo