Bambino morto, il decesso in ospedale: i genitori denunciano i medici

bambino morto
Un bambino morto in ospedale, i genitori denunciano i medici(Getty Images)

La mamma ed il papà del bambino morto all’interno dell’ospedale dopo un ricovero di diversi giorni non si rassegnano al loro lutto e annunciano guerra.

Sta facendo discutere il caso di un bambino morto all’interno dell’ospedale ‘Santa Maria della Speranza’ a Battipaglia, in provincia di Salerno. La famiglia dello sfortunato ragazzino non si dà pace ed ora ha annunciato di voler cominciare un contenzioso contro la direzione del nosocomio. A loro dire ci sarebbero state parecchie mancanze, tali da provocare il decesso del piccolo. La madre ed il padre del bambino morto hanno sporto una denuncia ai Carabinieri, allo scopo di aprire una inchiesta per conoscere come si siano svolte le cose. E se in effetti possano esserci state delle irregolarità durante il periodo di degenza del loro povero figlio nella struttura. Il ragazzino era reduce da un ricovero di diversi giorni, ed il suo ingresso in ospedale era stato dettato da motivazioni importanti. Soffriva infatti di una malformazione all’esofago riscontratagli sin da quando era nato. Questo lo aveva costretto da allora a sottoporsi ad una alimentazione tramite l’ausilio di uno speciale macchinario.

Bambino morto, la Procura sequestra il cadavere

La Procura ha disposto il sequestro della salma, allo scopo di poter procedere con lo svolgimento di un esame autoptico. Le analisi sul corpo del bambino dovranno chiarire con certezza qual è stata la causa della morte. E purtroppo non è il solo caso controverso. Tra il 1° ed il 2 maggio scorsi un uomo è deceduto in ospedale al ‘Santa Croce’ di Moncalieri, in provincia di Torino. E nell’indifferenza generale. La vittima era un senza tetto di 78 anni che era stato trovato sofferente in mezzo ai cartoni ed ai rifiuti di un locale centro commerciale. Un’ambulanza aveva provveduto al suo trasferimento immediato in ospedale, ma qui non gli sarebbe stata riscontrata alcuna patologia. Per cui l’uomo è stato dimesso. Ma a distanza di poche ore ha fatto ritorno nello stesso ospedale, finendo con il morire nella sala d’attesa dello stesso.