Alpine torna in testa al Mondiale Endurance in vista del gran finale

Il podio della 6 Ore di Spa Francorchamps del WEC 2019 in LMP2 (Foto Alpine)
Il podio della 6 Ore di Spa Francorchamps del WEC 2019 in LMP2 (Foto Alpine)

WEC | Alpine torna in testa al Mondiale Endurance in vista del gran finale

Fin da giovedì, il team Signatech Alpine Matmut e l’intero gruppo sono stati accolti a Spa-Francorchamps da un tempo estremamente difficile e imprevedibile. Dopo una prima sessione di test dedicata alle regolazioni, l’Alpine A470 n°36 è stata bloccata dall’arrivo della pioggia nel pomeriggio. Tuttavia, il Team è riuscito a procurarsi il massimo possibile d’informazioni nell’ultima sessione, prima della qualifica di André Negrão e Pierre Thiriet al quinto posto della LMP2.

Sabato alle 13:30, la partenza è avvenuta sotto un cielo minaccioso. Primo al volante, André Negrão ha guadagnato rapidamente un posto, ma le prime gocce sono segnalate già alla fine del secondo giro. Ben presto le condizioni sono diventate infernali, con l’arrivo della neve sciolta e il crollo della temperatura a 1°C. Il Brasiliano è rientrato per montare gomme da pioggia Michelin, poi il team ha adeguato la strategia grazie ad un rifornimento lampo al termine del primo intervento della safety car.

Gli avversari di Alpine sono passati nuovamente alle slick approfittando di una schiarita e della seconda neutralizzazione, ma André Negrão è emerso in testa al gruppo di tutte le categorie prima di passare il testimone a Pierre Thiriet all’inizio della terza ora. Su pista asciutta, il Francese ha realizzato un doppio stint solido, coniugando prestazioni e regolarità a metà gara, ma Ho-Pin Tung è riuscito a sorprenderlo subito prima del ritorno del maltempo. Nicolas Lapierre gli è subentrato per mettere sotto pressione il Cinese. Con l’arrivo della grandine a Spa-Francorchamps, il pilota Platinum è ripassato dai box un giro prima del suo rivale per riprendere il comando.

L’anticipo che aveva rapidamente accumulato è stato azzerato da un nuovo intervento della safety car. Pastor Maldonado ne ha approfittato all’inizio dell’ultima ora, ma il Francese è rimasto in contatto. Dopo un’ultima neutralizzazione, Nicolas Lapierre ha proseguito il suo triplice stint dalla terza posizione a quindici minuti dal traguardo, preceduto da due #auto che dovevano ancora fermarsi.

La pioggia scrosciante e la visibilità precaria hanno costretto infine la direzione della gara a esporre la bandiera rossa undici minuti prima di quella a scacchi. Nonostante una gara impeccabile da parte dei piloti in pista e del team a livello della strategia, Alpine A470 ha dovuto accontentarsi del terzo posto, prolungando così la serie con un settimo podio consecutivo, che le consente di prendere il sopravvento sugli avversari in campionato.