Superbike, Rea: “A Imola svolta del campionato, attaccherò”

Jonathan Rea Superbike
Jonathan Rea (©Getty Images)

Superbike, GP Italia 2019: Rea motivato per il weekend di Imola.

Per un campione abituato a vincere con continuità non è mai facile accettare che arrivi un altro pilota in grado di batterlo. Jonathan Rea, reduce da quattro titoli mondiali consecutivi in Superbike, in questo 2019 sta facendo i conti con l’inatteso dominio di Alvaro Bautista.

Undici manche su indici vinte dallo spagnolo della Ducati, senza che il nord-irlandese sia mai riuscito ad impensierirlo. Un po’ di frustrazione nel team Kawasaki è presente, nessuno pensava di vedere uno scenario come quello attuale. Sembra ad Akashi stiano già lavorando ad una nuova moto per il 2020, ma intanto c’è un campionato 2019 da disputare. Tutti vogliono dare il massimo per contrastare lo strapotere del binomio Bautista-Ducati.

Superbike, riscatto Kawasaki a Imola? Rea ci crede

Forte delle sue sette vittorie presso l’Autodromo Enzo e Dino Ferrari, Rea si sente fiducioso per il prossimo Gran Premio d’Italia 2019 Superbike. L’anno scorso a Imola il nord-irlandese fece doppietta e conta di tornare alla vittoria in questo weekend. Aveva indicato nella pista romagnola una di quelle adatte alla Kawasaki, dunque il posto giusto per risalire sul gradino più alto del podio.

Rea al sito ufficiale kawasaki.eu ha parlato delle proprie sensazioni in vista del GP d’Italia: «Mi sono riposato e ricaricato, sono pronto per attaccare in questa metà dalla stagione. Dopo quattro round abbiamo capito dove siamo e dove dobbiamo migliorare. Andiamo a Imola sperando di fare un altro passo avanti in termini di guida e di prestazione dalla moto. Mi piace correre a Imola, un circuito ricco di storia e per ogni pilota è divertente correrci. In FP1 capiremo se siamo competitivi, sono sicuro che lo saremo. Vedo Imola come una pista sulla quale essere davvero competitivi, l’anno scorso siamo andati alla grande. Sento come se fosse il momento della mia stagione nel quale cambiare lo slancio del campionato».

Il quattro volte campione del mondo Superbike pensa che in Italia ci possa essere la svolta di questo 2019. Crede che Kawasaki sarà forte sullo storico tracciato romagnolo ed è molto motivato nel riuscire finalmente a tornare al successo. Il digiuno di Johnny dura da troppe gare. L’ultimo trionfo è del 27 ottobre 2018, Gara 1 del GP conclusivo in Qatar. Vedremo se a Imola ci sarà la reazione di Rea e Kawasaki al dominio della coppia Bautista-Ducati.

 

Matteo Bellan