Nissan, nessuna partnership con altre case per le future auto sportive

(Image by Motor1)

Se e quando si farà una Nissan Z o una nuova GT-R, non aspettatevi che la casa automobilistica lo faccia con molto aiuto esterno.

E’ nel DNA di Nissan il fare tutto in casa“, ha dichiarato il portavoce Kyle Torrens.

Questo sembra in contrasto con l’idea che le case automobilistiche, in particolare quelle giapponesi, abbiano bisogno di collaborare con un’altra casa automobilistica per produrre un veicolo ad alte prestazioni. Tali esempi includono Toyota e Subaru nella progettazione delle gemelle 86/BRZ, Mazda e FCA nel lancio della Miata e della Fiat 124 Spider.

Più recentemente, Toyota ha collaborato con BMW sulla nuova Supra, ottenendo feedback contrastanti da parte dei fan di Supra. E, nonostante non sia legata alle auto sportive, Honda ha firmato un memorandum con General Motors per lo sviluppo della tecnologia delle celle a combustibile a idrogeno.

(Image by Motor1)

Il passato, il presente e il futuro di Nissan erano in mostra al New York Auto Show 2019. Insieme ai debutti di entrambe le Nissan 370Z e Nissan GT-R 50th Anniversary Editions sono arrivate icone storiche come la #12 Calsonic GT-R dei primi anni ’90, la Skyline 2000GT-R Racing Concept dei primi anni ’70 e altre. Non lontano c’era l’auto da corsa di Formula E di Nissan, così come la NISMO Leaf RC 2.0 Concept, completamente elettrica.

Per quanto riguarda il futuro dell’elettrificazione in azienda, Roe ammette che gli appassionati Nissan aperti all’elettrificazione sono misti.

Non credo che ci allontaneremo completamente dal motore a combustione interna, almeno per un po’“.

Veicoli come la NISMO Leaf RC 2.0 e l’auto da corsa di Formula E di Nissan sono esempi di come potrebbe essere il futuro in elettrico, ma c’è poco che si può fare per influenzare la mente di un purista.

Ci sono ancora tante persone attaccate al cambio manuale e al motore a combustione e se si vuole tenere unita la community bisogna cercare di accontentarli tutti“.