Max Verstappen critica la FIA: “Decisione senza senso”

Max Verstappen (©Getty Images)

F1 | Max Verstappen critica la FIA: “Decisione senza senso”

Nonostante un pilota agguerrito come lui dovrebbe andare a nozze con un sistema del genere, Max Verstappen si è proclamato contrario alla novità introdotta quest’anno dalla Federazione Internazionale, ovvero il punto bonus assegnato al driver più veloce tra i primi dieci durante la gara. Secondo l’olandese della Red Bull sarebbe un’introduzione inutile.

Perché si è optato per il premio al giro veloce in stile anni ’50– La ragione è sempre la stessa che ha animato le più recenti rivisitazioni del regolamento del Circus, ossia dare un po’ di movimento a delle corse che ormai da anni ripropongono la solita solfa della Mercedes dominatrice e dietro Ferrari e Red Bull, con il resto del gruppo staccatissimo.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Il fatto è che così le squadre di punta sosterranno di avere un problema tecnico su una delle loro vetture con conseguente “esigenza” di rientrare al box, oppure avendo un grosso vantaggio potranno permettersi di fare la sosta per montare in entrambi casi le gomme più soffici e firmare senza fatica il miglior crono“, ha analizzato ad F1i.com il #33, evidenziando come in ogni caso i benefici continueranno ad essere in mano di top team.

A differenza di quanto sostenuto dal responsabile sportivo di Liberty Media Ross Brawn, sicuro che invece questo provvedimento aumenterà l’incertezza, per il 21enne renderà ancora più grande il gap tra big e squadre minori.

In questo modo lo scarto in campionato diventerà ancor più importante poiché il punto bonus andrà sempre alle solite tre equipe. Quindi non vedo alcun beneficio, ad essere onesto. Se uno dei primi due piloti segna il giro, il sesto entrerà in pit lane e contando sul vantaggio sul settimo potrà incassare il punticino supplementare“, ha infine affermato Verstappen, oggi quarto della generale.

Chiara Rainis