GF16, Serena Rutelli choc: le minacce di morte dal padre biologico

GF16, Serena Rutelli choc: le minacce di morte dal padre biologico

GF16 – Serena Rutelli è uno dei personaggi di punta di questo Grande Fratello. La storia di questa ragazza sta appassionando molto il pubblico da casa: Serena infatti è stata adottata e da quando è nella casa più spiata d’Italia, sono successe diverse cose. La mamma biologica ha provato a mettersi in contatto con lei, ma considerando i trascorsi, Serena ha deciso di non incontrarla e di chiudere definitivamente la porta. “Io una mamma ce l’ho, un papà pure, non ho bisogno di lei“.

La mamma adottiva di Serena ha raccontato qualcosa di davvero difficile, aneddoti sull’infanzia della sua bambina e di Monica, sua sorella, che sono stati davvero difficili da vivere: “I primi mesi con Serena e Monica sono stati terribili: portare in giro due ragazzine che non hanno il tuo cognome e senza un pezzo di carta che ti autorizzi è un’impresa durissima e rischiosa. Al luna park Monica era scoppiata in un pianto disperato solo perché la sorella si era separata da lei per salire sul trenino del lago”.

Fino ad arrivare alle parole sul padre, un uomo violento che oggi non è più in vita: “Il padre biologico, un uomo violento e pericoloso, allora girava ancora per la città. Potevamo incontrarlo, lui o uno dei suoi amici malavitosi, le ragazze ne avevano il terrore. Il tribunale, che aveva più volte messo sotto processo il padre biologico per violenze fisiche e altri reati, condannandolo a sei anni in via definitiva. Le ultime parole che aveva pronunciato all’indirizzo delle suore e che le bambine avevano sentito benissimo erano state gridate: “un giorno tornerò e vi ucciderò”, e ogni tanto Serena continua a chiedermi “non è che un giorno ci trova?“.