Il piano diabolico di una 29enne: voleva sbarazzarsi del compagno

Sparo Pistola
(Getty Images)

Una donna di 29 anni di Melbourne avrebbe convinto il suo ex compagno ad uccidere il suo fidanzato raccontandogli di essere stata stuprata da quest’ultimo. Adesso la donna rischia una pesante condanna.

Un piano diabolico quello architettato da una ragazza di 29 anni per far uccidere il proprio fidanzato. La 29enne Yu Tung Lo di Melbourne, capitale dell’Australia, è riuscita a convincere il suo ex fidanzato ad uccidere il suo attuale compagno affermando di essere stata stuprata da quest’ultimo. L’uomo convintosi del racconto della donna ha raggiunto il compagno della 29enne e gli ha sparato uccidendolo. L’assassino è stato arrestato e trasferito in carcere dalle autorità australiane, ma durante il processo nei suoi confronti è emersa l’agghiacciante verità. Ora la 29enne rischia una dura condanna.

29enne inventa uno stupro e convince l’ex ad uccidere il fidanzato

Una donna di 29 anni, Yu Tung Lo, di Melbourne (Australia) è stata accusata di aver istigato l’ex fidanzato ad uccidere il suo compagno. Secondo quanto emerso durante il processo nei confronti di Daniel Duhovic, il 34enne che ha sparato contro Paul Hogan (48 anni e padre di 5 figli), sarebbe stata la donna ad architettare il diabolico piano, così definito dal giudice, finalizzato all’omicidio di Hogan. La donna, secondo quanto riportato dalla stampa locale e dalla redazione di Leggo, avrebbe, difatti, raccontato a Duhovic, suo ex fidanzato, di essere stata stuprata più volte dal suo compagno Hogan, circostanza poi verificatasi del tutto inventata. Inoltre nel processo è emerso che Yu Tung Lo avrebbe scritto dei messaggi promettendo a Duhovic di tornare insieme e sposarlo e minacciandolo di rifarsi sulla sua bambina se non avesse ucciso Hogan. Il 34enne, seguendo il piano della donna, ha sparato ad Hogan finendo in carcere con l’accusa di omicidio. Durante il processo, però è emersa la verità, grazie anche ad i messaggi rinvenuti sul suo cellulare, sulla donna che avrebbe progettato tutto per sbarazzarsi di entrambi: uno morto e l’altro in carcere. Adesso la 29enne, stando alla legge australiana, rischia una pesante condanna.

Leggi anche —> Agguato a Napoli: il video choc della sparatoria – VIDEO

Leggi anche —> Caso Giulio Regeni, la rivelazione choc: “Lo abbiamo sequestrato noi”