Moto2, nuovo annuncio a sorpresa di Mattia Pasini

Moto2, nuovo annuncio a sorpresa di Mattia Pasini

Mattia Pasini tornerà in pista per la terza gara stagionale in Moto2 come sostituto di un pilota infortunato. A Jerez ha vestito i colori del Sama Qatar Ángel Nieto Team, al posto dell’infortunato Jake Dixon. A Rio Hondo ha preso il posto di Augusto Fernandez con la livrea del team Flexbox HP 40. A Le Mans, fra meno di due settimane, sostituirà l’infortunato Khairul Idham Pawi per il team Petronas.

Dopo la frattura al dito rimediata a Jerez il pilota malese è stato operato sabato con successo, ma non potrà partecipare al GP di Francia. Petronas Sprinta Racing ha scelto Mattia Pasini per la sua grande esperienza nel Motomondiale. Dal suo debutto nel 2004, il pilota della VR46 Academy ha gareggiato in quattro classi diverse – 125cc, 250cc, Moto2 e MotoGP – con un totale di 12 vittorie, 19 pole position e 18 podi nei 228 Gran Premi che ha disputato.

Prima di scendere in pista a Le Mans, Pasini parteciperà al test ufficiale Moto2 con il team questo martedì. Khairul Idham Pawi resterà fuori per un periodo da sei a otto settimane, a seconda della sua guarigione al mignolo della mano destra. “Siamo felici di annunciare che il pilota scelto è Mattia Pasini – ha detto il team principal Razlan Razali . Crediamo che sia il miglior candidato per sostituire Khairul Idham Pawi per diversi motivi: in primo luogo, è un pilota esperto e competitivo. In secondo luogo, può contribuire a sviluppare la nostra moto. Infine, vorrei sottolineare che, anche se mi sarebbe piaciuto schierare un pilota malese, in questo momento non abbiamo nessuno che sia disponibile e competitivo in Moto2”.

Mattia Pasini parteciperà sia al GP di Le Mans che al round casalingo del Mugello. “Non è mai facile sostituire un pilota infortunato, ma sono molto contento di questa opportunità perché questa è una squadra che seguo da tempo. Sono orgoglioso di far parte di questo progetto per alcune gare e farò del mio meglio per ottenere i risultati che questa squadra merita. Dobbiamo lavorare sodo, ma se c’è una squadra in cui puoi lavorare è questa”. Domani sarà in pista a Jerez per la giornata di test ufficiali dove inizierà a familiarizzare con il team che in parte già conosce. “Il potenziale è molto alto, ma dobbiamo ripartire da zero e dare il massimo”.