Mangiare pasta la sera: il parere degli esperti

Pasta
(Getty Images)

Gli esperti dell’Istituto superiore di sanità hanno smentito la convinzione che mangiare la pasta durante la sera faccia ingrassare. Secondo una nota diffusa sul sito tale convinzione è del tutto priva di fondamento.

In molti, soprattutto chi bada di più alla dieta e all’alimentazione, sono convinti che la pasta faccia male se mangiata di sera, sostenendo che assumendo carboidrati durante quella parte di giornata si ingrassi. Questa convinzione, però, è stata smentita dagli esperti dell’Istituto superiore di sanità che hanno chiarito i rischi sul consumo di carboidrati ritenendo del tutto infondata questa circostanza. Secondo gli esperti non è tanto importante il momento della giornata durante il quale si assumono carboidrati, ma la loro quantità quotidiana assimilata e le calorie che contengono i pasti della nostra dieta. In merito l’Istituto superiore di sanità ha dato alcuni consigli sull’alimentazione e l’assimilazione dei carboidrati.

Mangiare pasta la sera fa male? L’Istituto superiore di sanità smentisce

L’Istituto superiore di sanità ha sfatato uno dei miti più ricorrenti per chi sta particolarmente attento all’alimentazione: mangiare pasta la sera non fa ingrassare. Secondo quanto affermato in una nota degli pubblicata sul sito, non è importante il momento della giornata in cui si assimilano i carboidrati, ma quale sia la loro quantità all’interno della nostra dieta. Nella nota si legge che è importante non mangiarne pane, pasta e riso più del dovuto e fare attenzione a consumarli in porzioni adeguate al proprio fisico, all’età e all’attività fisica svolta. A questo gli esperti aggiungono che per chi ha difficoltà nel dormire un pasto a base di carboidrati sembra poter favorire il sonno stimolando serotonina, ovvero l’ormone del benessere. Inoltre per quanto riguarda i primi piatti, gli esperti raccomandano di non aggiungere condimenti troppo elaborati che possano risultare difficili da digerire. A tarda sera, secondo l’Istituto superiore di sanità, non bisogna consumare pasti troppo abbondanti poiché l’energia in eccesso può essere difficilmente bruciata prima di andare a dormire e può accumularsi sotto forma di grasso corporeo. A far ingrassare dunque, non sarebbero i carboidrati consumati la sera, ma le calorie della dieta e la quantità di cibo ingerito. Infine, gli esperti affermano che generalmente la quantità dei carboidrati da assumere, che può variare da persona a persona, deve aggirarsi intorno al 45-60% delle calorie giornaliere assunte.