Grave incidente in moto: perde la vita carabiniere 37enne

Ambulanza
Ambulanza (Getty Images)

È morto il carabiniere di 37 anni che venerdì era rimasto coinvolto in un incidente in sella alla propria moto. Il 37enne aveva perso il controllo della mezzo ed era finito contro un semaforo in viale Cassala a Milano.

Non ce l’ha fatta il carabiniere di 37 anni, Angelo Panarelli, ricoverato da venerdì in ospedale in seguito ad un incidente stradale. Panarelli, dopo aver lottato per giorni tra la vita e la morte, è deceduto ieri al Policlinico di Milano, dove era stato trasportato in codice rosso nel pomeriggio di venerdì 3 maggio. Il 37enne aveva perso il controllo della propria moto ed era finito contro un semaforo su una strada del capoluogo lombardo. A causare la morte sarebbero stati, secondo quanto scritto dalla redazione di Today, un grave trauma cranico e toracico che lo avevano ridotto in coma.

Incidente in moto: muore carabiniere di 37 anni dopo giorni di agonia

È deceduto ieri, domenica 5 maggio, il carabiniere rimasto coinvolto in un incidente stradale con la propria moto venerdì scorso. Angelo Panarelli, carabiniere in servizio presso le Api (Aliquote di primo intervento) del nucleo radiomobile presso la caserma Montebello, avrebbe compiuto 38 anni il prossimo 12 maggio, ma purtroppo è deceduto in seguito ad un incidente stradale. Panarelli, secondo una prima ricostruzione effettuata dagli agenti della Polizia Locale di Milano, venerdì intorno alle 13 era in sella alla sua Honda Cbr quando improvvisamente in viale Cassala ha perso il controllo della moto ed è scivolato sull’asfalto finendo contro un semaforo. Nel sinistro, di cui non è ancora del tutto chiara la dinamica, non sono stati coinvolti altri veicoli. Sul posto, secondo quanto riportato dalla redazione di Milano Today, è intervenuto il personale medico del 118 che ha provato a rianimare il 37enne e lo ha trasportato d’urgenza in codice rosso presso il Policlinico del capoluogo lombardo. Panarelli, le cui condizioni erano apparse da subito molto gravi, ha lottato tra la vita e la morte sino a ieri quando a causa di trauma cranico e toracico, che lo avevano ridotto in coma, è deceduto.

Leggi anche —-> La madre che ha aggredito la docente: il racconto di un’altra verità