Moto2 Jerez, tra i primi 10 sia Marini che Bulega (per la prima volta)

Luca Marini e Nicolò Bulega nella gara di Moto2 a Jerez 2019 (Foto Sky VR46)
Luca Marini e Nicolò Bulega nella gara di Moto2 a Jerez 2019 (Foto Sky VR46)

Moto2 | Jerez, tra i primi 10 sia Marini che Bulega (per la prima volta)

Ancora una volta Top10 e piazzamenti importanti per Luca Marini e Nicolò Bulega al GP di Spagna. La coppia dello Sky Racing Team VR46, dopo il secondo via per la bandiera rossa esposta successivamente all’incidente che ha coinvolto A. Marquez, R. Gardner, M. Bezzecchi e D. Ekki Pratama, è stata protagonista di una gara in crescendo.

Luca, partito dalla 13esima casella della griglia, ha faticato a tenere il ritmo dei più forti nelle prime tornate, ma ha chiuso tra i più competitivi riuscendo a scalare la classifica nel finale fino all’ottava piazza. “Un weekend difficile: non ci aspettavamo di avere così poco feeling e dover partire dalla tredicesima casella della griglia”, commenta Marini. “Questo ovviamente ha compromesso la gara perché sono rimasto bloccato nel traffico e ho perso molto, soprattutto i primi giri. Nel finale sono riuscito a spingere, ho dovuto adattare il mio stile a questa moto, perché abbiamo fatto alcune modifiche dopo il warm up. Sono riuscito a recuperare, ma abbiamo molto da lavorare e sono contento di andare ad Aragon per il test. Abbiamo bisogno di capire come sfruttare il nuovo pneumatico e trovare un buon setting di base per evitare di dover adattare la mia guida ad ogni tracciato”.

Buono spunto al via, ma qualche piccolo errore nel corso del primo giro per Nicolò che si è trovato costretto a recuperare. Taglia il traguardo al nono posto e conquista i così primi punti in Moto2 al rientro in pista dopo l’intervento chirurgico al braccio. “Centrare la Top10 al rientro dopo l’operazione è un bel risultato sia per me che per tutto il Team e sono contento”, dichiara Bulega. “Anche in qualifica abbiamo fatto bene e dobbiamo continuare così. Migliorare sempre più e lavorare su ogni dettaglio”.

Conclude il team manager Pablo Nieto: “Una domenica nel complesso positiva: entrambi i piloti a punti e nella Top10. Nicolò è tornato in pista dopo l’infortunio nel migliore dei modi, era molto importante per lui arrivare al traguardo. Luca ha fatto più fatica in avvio di gara e poi nel finale è stato incisivo. Un aspetto su cui dobbiamo continuare a lavorare”.