Raikkonen scuote l’Alfa Romeo: “Si può dare di più”

Kimi Raikkonen (©Getty Images)

F1 | Raikkonen scuote l’Alfa Romeo: “Si può dare di più”

Tra i più competitivi almeno della prima parte dell”inverno della F1 2019, Kimi Raikkonen si è confermato in gran forma anche una volta partito il campionato vero e proprio in Australia.

Ottavo a Melbourne, settimo in Bahrain, nono a Shanghai e decimo a Baku, Iceman si è rivelato finora uno dei driver più costanti del gruppo nonostante al volante di una C38 meno valida di quanto era apparsa in occasione dei test pre-mondiale a Barcellona, facendo praticamente scomparire il suo compagno di squadra Antonio Giovinazzi. Se infatti il 39enne si trova oggi in ottava piazza costruttori con 13 punti a pari merito con Pierre Gasly della Red Bull e Sergio Perez della Racing Point, il quasi rookie pugliese è quartultimo e fermo a zero.

Una superiorità netta dell’esperto finnico che però non lo sta facendo dormire sugli allori, anzi parlando di ciò che è stato finora, il campione del mondo 2007 si è dichiarato insoddisfatto e ha spronato la scuderia guidata dal francese Frederic Vasseur a rimboccarsi le maniche e fare di più in vista dell’avvio di stagione europea.

 Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Sin dal round all’Albert Park siamo entrati regolarmente in top 10, il che è positivo, ma dal mio punto di vista non siamo stati in grado di massimizzare le opportunità che si sono presentate, dunque se guardiamo a questa mancanza non posso che essere deluso“, ha argomento Kimi che di recente ha dichiarato di non vedere più il Circus come un lavoro, bensì come un hobby.

L’equipe è comunque giovane, dunque le cose miglioreranno con il tempo. Sono sicuro che da qui a qualche gara riusciremo a tirare fuori il vero potenziale dal pacchetto a nostra disposizione e ciò ci permetterà di ottenere risultati più soddisfacenti“, ha chiosato fiducioso il driver di Espoo che proprio con il team d Hinwil debuttò nel 2001.

Chiara Rainis