Charles Leclerc (©Getty Images)

clerc: “Farò di tutto per ribaltare la gerarchia Ferrari”

Caricato a palla dalla nomea di campione in erba che ha saputo costruirsi nelle formule minori l’ego di Charles Leclerc è diventato un mix di quello di Fernando Alonso e quello di Max Verstappen.

Così, convinto di avere la vittoria in mano in Bahrain e la pole in Azerbaijan, nonché fermato dal team in Australia e in Cina, il giovane monegasco ha voluto lanciare un proposito di tutto rispetto, ovvero quello di qui a breve di andarsi a prendere i galloni di pilota di riferimento in Ferrari.

Una volta che avrò dimostrato quanto valgo in pista, allora è probabile che la situazione cambierà anche all’interno del box“, ha confidato con fiducia ad Auto Motor und Sport. “Come qualsiasi driver il mio obiettivo è di essere il più veloce del gruppo. Fino ad oggi ho cercato di capire ogni decisione presa dal muretto, ma in alcune occasioni non è stato affatto facile“, ha ammesso prima di analizzare. “Il mio compagno di squadra è un quattro volte iridato che è in Scuderia da cinque anni, dunque comprendo che ci sia una gerarchia al momento, ma farò di tutto per sovvertire questo status quo“.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Quindi alla domanda se per lui non fosse più giusto far restituire la posizione al pilota che viene fatto passare avanti e non si dimostrata effettivamente il più veloce, il 21enne ha controbattuto vago: “Forse sì, ma non ci ho mai riflettuto. I ragazzi al pitwall hanno una visione più ampia della corsa, quindi io continuerò ad adeguarmi alle loro richieste“.

Infine Leclerc si è detto ancora amareggiato per l’errore commesso durante le qualifiche di Baku: “E’ stato stupido. Con quell’incidente ho battuto via la chance di partire al palo e vincere alla domenica. Avevamo il potenziale per farcela ed invece, per colpa mia, non ci siamo riusciti“.

Chiara Rainis