WhatsApp: come scoprire chi ci sta spiando in tempo reale

L’applicazione WhatsApp Web rappresenta per alcuni utenti un metodo per spiare altri contatti. All’interno del menù dell’app è possibile scoprire da quali computer è stato effettuato l’accesso ed eventualmente disconnettere device che non si conoscono.

Da quando è stata lanciata sugli store, nel gennaio 2009, l’applicazione di messaggistica istantanea WhatsApp non si fa che parlare di privacy e di protezione dei dati. L’app che conta oltre 1,5 miliardi di utenti risulta essere quella di messaggistica più utilizzata al mondo. In molti, soprattutto nelle ultime settimane, si stanno chiedendo come evitare di essere spiati e proteggere i propri dati condivisi sull’applicazione. Recentemente è stato rivelato che sugli store esistono e possono essere scaricate delle applicazioni in grado di poter individuare e rintracciare quegli utenti che stanno controllando il nostro account WhatsApp. Accorgimento che non basterebbe se chi ci spia utilizza un metodo: controllare le nostre chat in tempo reale attraverso a WhatsApp Web.

WhatsApp Web: come scoprire chi ci sta spiando

Il 21 gennaio 2015, a 6 anni dall’uscita della versione per smartphone, WhatsApp ha lanciato la versione web, un’applicazione desktop che permette agli utenti di collegare lo smartphone con il proprio pc e chattare attraverso quest’ultimo. Una funzionalità molto utile per chi lavora utilizzando molto l’applicazione di messaggistica istantanea del gruppo Facebook Inc. Questa app però nasconde delle insidie, dato che, secondo quanto riportato da alcuni siti, potrebbe far violare la privacy degli utenti che la utilizzano. Un utente potrebbe, difatti, collegare il proprio computer al profilo WhatsApp di un altro utente e spiare le chat in tempo reale ed i dati condivisi da quest’ultimo. Il software non richiede una password o un codice d’accesso, ma al momento della prima connessione è necessario uno scan attraverso il codice QR. L’eventuale violazione della privacy può essere, però, può essere rintracciata facilmente dagli utenti spiati attraverso il menù della stessa applicazione. Per farlo bisognerà accedere a WhatsApp, cliccare sulle impostazioni e selezionare la voce WhatsApp Web. In questa sezione sono presenti tutti i dispositivi fissi che si sono collegati al nostro account e per ognuno di essi viene mostrato l’orario e la data dell’ultima attività. In caso non si dovesse riconoscere uno dei device collegati, basterà cliccare su questo e disattivarlo, inoltre in fondo alla sezione è presente l’opzione Disconnetti da tutti i dispositivi che consente all’utente di scollegarsi da qualsiasi WhatsApp Web da cui è stato fatto l’accesso.