Stroncata da un tumore fulminante: muore madre di 43 anni

Caterina Bottacin
Caterina Bottacin (foto dal web)

Una donna 43enne, madre di una bambina di 8 anni, di Maerne (Venezia) è stata stroncata da un tumore in un mese. I medici hanno diagnosticato alla donna una neoplasia al cervello molto aggressiva.

Una madre di 43 anni di Maerne, frazione di Martellago (Venezia), è stata stroncata da un tumore dopo un mese in ospedale. La donna, mamma di una bambina di 8 anni, era stata ricoverata all’ospedale di Mirano circa 30 giorni fa a causa di un mal di testa. Gli accertamenti medici, secondo quanto riportato dalla redazione de Il Messaggero, hanno riscontrato una neoplasia ormai in fase avanzata al cervello, che probabilmente è partita da un polmone. Domenica, dopo che la donna era entrata in coma, è stata dichiarata dai medici la morte cerebrale e lunedì le sono stati staccati i macchinari.

Madre di 43 anni stroncata da un tumore in un mese

Lutto a Maerne, frazione di Martellago comune in provincia di Venezia, dopo la morte di una donna di 43 anni stroncata da un tumore. Caterina Bottacin, madre di una bambina di 8 anni, a causa di un mal di testa si era recata circa un mese fa presso l’ospedale di Mirano, dove le è stata riscontrata un’aggressiva neoplasia al cervello ormai in fase avanzata. Il tumore, secondo quanto raccontato dalla redazione de Il Messaggero, è partito da un polmone e non c’è stato neanche il tempo di effettuare la radioterapia. Domenica scorsa i medici hanno dichiarato la morte cerebrale e lunedì hanno proceduto a staccare i macchinari. Sulla salma della 43enne è stata disposta l’autopsia per accertare la natura del tumore che ha stroncato la donna così rapidamente. Caterina, molto conosciuta sia a Maerne, dove viveva, sia A Salzano, suo paese di origine,  lavorava insieme al marito, Omar Rosa, in una vetreria artistica a Spinea (Venezia). “Era amore allo stato puro – riporta Il Messaggero la piange il marito, che l’ha assistita fino all’ultimo e sta ricevendo tantissimi messaggi di cordoglio, a testimonianza di quanto la 43enne fosse ben voluta Il suo altruismo non l’ho mai trovato in nessun’altra persona: metteva sempre gli altri davanti a sé. Purtroppo il male che ce l’ha strappata come un fulmine”. Numerosi i messaggi di cordoglio anche sui social network.