Registrate due scosse di terremoto in rapida successione

(foto dal web)

Due scosse di terremoto hanno fatto tremare la terra in provincia di Cosenza nel pomeriggio di ieri. Fortunatamente non sono stati segnalati danni a cose o persone.

Dopo quello registrato tra Abruzzo e basso Lazio, martedì 30 aprile, ieri due scosse di terremoto in rapidissima successione hanno spaventato la popolazione. Le due scosse si sono verificate in Calabria, in provincia di Cosenza con epicentro a Santa Sofia d’Epiro ad una profondità di 5.9 chilometri la prima e di 10 chilometri la seconda. Secondo i sismografi dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV), il primo terremoto di magnitudo 3.1 della scala Richter è stato registrato alle 15:55 ed il secondo di intensità più bassa (magnitudo 2.5) tre minuti più tardi. La popolazione dei comuni vicini all’epicentro, Cosenza, Acri e Bisignano, ha avvertito distintamente il sisma, ma fortunatamente non sono stati segnalati danni a cose o persone. Anche su Facebook numerosi utenti della zona hanno scritto di aver sentito nettamente le due  scosse.

Leggi anche —> Registrata scossa di terremoto nel pomeriggio – VIDEO