MotoGP Spagna, tutto quello che c’è da sapere su Jerez de la Frontera

La partenza della MotoGP a Jerez de la Frontera 2018 (Foto Red Bull)
La partenza della MotoGP a Jerez de la Frontera 2018 (Foto Red Bull)

MotoGP | Spagna, tutto quello che c’è da sapere su Jerez de la Frontera

Prima tappa europea per il Motomondiale 2019, con il Gran Premio di Spagna da giovedì 2 a domenica 5 maggio. Sabato 4, alle 12.30, si parte con le qualifiche della Moto3, mentre alle 14.10 tocca a quelle della MotoGP e alle 15 alla Moto2. Le qualifiche della Moto2 scattano alle 15. Domenica le gare: alle 11 la Moto3, seguita alle 12.20 dalla Moto2 e alle 14 dalla MotoGP.

Informazioni circuito Jerez de la Frontera

A maggio 2018, il circuito di Jerez è stato rinominato “Ángel Nieto” in onore del pilota spagnolo, 13 volte iridato, scomparso nell’estate precedente. La gara di domenica sarà la 32ᵅ disputata a Jerez nella storia della MotoGP. La pista andalusa è il terzo circuito per numero di Gran Premi ospitati alle spalle di Assen, che è l’unico tracciato presente in calendario dall’inizio del campionato nel 1949, e Spa-Francorchamps, che ha ospitato 40 gare.

Paese: Spagna
Nome: Circuito de Jerez – Ángel Nieto
Giro più veloce: Crutchlow (Honda), 1’37”653 (163,0 km/h) – 2018
Record del Circuito: Lorenzo (Yamaha), 1’38”735 (161,2 km/h) – 2015
Velocità massima: Iannone (Ducati), 295,9 km/h – 2015
Lunghezza pista: 4,428 km
Lunghezza gara: 25 giri (110,6 km)
Curve: 13 (5 a sinistra, 8 a destra)

Risultati 2018
Podio: 1° Marquez (Honda); 2° Zarco (Yamaha), 3° Iannone (Suzuki)
Pole Position: Crutchlow (Honda) 1:37.653 (163,0 km/h)
Giro più veloce: Marquez (Honda) 1:39.159 (160,5 km/h)