Mick Schumacher chiude il weekend di Baku con una grande rimonta

Mick Schumacher in pista con la monoposto del team Prema nella gara di Baku di F2 2019 (Foto Ferrari)
Mick Schumacher in pista con la monoposto del team Prema nella gara di Baku di F2 2019 (Foto Ferrari)

F2 | Mick Schumacher chiude il weekend di Baku con una grande rimonta

Weekend in chiaroscuro per i piloti della Ferrari Driver Academy quello di Baku, seconda tappa stagionale del campionato FIA Formula 2. Il tracciato cittadino, ricavato lungo le vie della capitale dell’Azerbaigian, si è confermato una pista dai verdetti imprevedibili, con gare ricche di colpe di scena e caratterizzate da un alto numero di ritiri.

Per Mick Schumacher, Callum Ilott e Giuliano Alesi, alla loro prima esperienza sui 6003 metri del circuito di Baku, le premesse i verdetti delle qualifiche hanno confermato la possibilità di puntare alla zona punti, avendo rispettivamente concluso in sesta, undicesima e quattordicesima posizione. Schumacher ha sfruttato bene le fasi finali della sessione, cogliendo un tempo che gli ha permesso la partenza dalla terza fila dello schieramento, mentre Ilott ha mancato la top-10 per 62 millesimi di secondo.

Gara-1

Le concitate fasi della partenza di Gara-1 hanno compromesso la corsa di diversi piloti, tra cui il terzetto della FDA. Giuliano è stato costretto al ritiro dopo un contatto alla prima curva, punto in cui anche Mick è stato autore di un’escursione nella via di fuga che gli è costata due posizioni. Il pilota tedesco ha recuperato terreno, ma nel corso dell’ottavo giro è stato autore di un testacoda che lo ha costretto a terminare la sua giornata anzitempo, mentre era in rimonta a ridosso del gruppo di testa. Le battute iniziali hanno compromesso anche le chance di Callum, coinvolto in un contatto e successivamente costretto al ritiro.

Gara-2

La corsa della domenica ha riscattato il weekend di Schumacher che, dopo la partenza dalla decima fila dello schieramento, in diciannovesima posizione, è stato autore di un’ottima rimonta conclusa in quinta posizione, a soli 3 secondi dal vincitore Nicolas Latifi. Mick ha gestito bene le lunghe fasi di gara congelate dalla Safety Car, facendosi trovare pronto alla ripartenza, fase in cui ha recuperato molte posizioni. Per Mick è il terzo piazzamento in zona punti nelle quattro gare finora disputate. Nella classifica di campionato si è dunque confermato in nona posizione.

La seconda corsa di Baku ha visto anche una buona rimonta di Ilott, partito dalla sedicesima posizione e transitato sotto la bandiera a scacchi al nono posto. Sfortunata invece la gara di Alesi. Nel corso del nono giro Giuliano ha urtato le barriere della curva 2, danneggiando la monoposto e finendo così nella lista dei ritirati. Terminata la seconda tappa stagionale, la Formula 2 tornerà in pista per il primo vero appuntamento europeo in calendario, in programma tra due settimane sul circuito di Barcellona.