Horner sicuro: “Abbiamo un potenziale migliore della Ferrari”

Christian Horner (©Getty Images)

Horner sicuro: “Abbiamo un potenziale migliore della Ferrari”

Lui, Christian Horner, fa bene a crederci ed è probabile che il prosieguo di stagione gli darà ragione. In fin dei conti nell’ultimo round della F1 2019 disputato lo scorso weekend sul circuito azero di Baku Max Verstappen ha concluso quarto e se non avesse accusato noie tecniche Pierre Gasly sarebbe arrivato sesto, e come noto la Red Bull è stata sempre forte nello sviluppo sbocciando da metà campionato alla fine.

Consapevole di questo dato di fatto, il boss degli energetici si è dichiarato convinto che prossimamente vedremo la RB15 diventare l’unica vera rivale della Mercedes.

Abbiamo completato quattro gare, e Max è a 36 punti di distanza dalla vetta della classifica“, ha affermato a Motorsport.com. “Non è poco, ma c’è una lunga strada da percorrere e credo che l’approccio giusto sia quello di prendere le cose una gara alla volta. Certo, tre quarti posti di fila stanno diventando un po’ noiosi, adesso vogliamo tornare a lottare per il podio”.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

In Azerbaijan abbiamo confermato di avere un potenziale migliore della Ferrari, ed in particolare Pierre, nonostante abbia avuto un weekend terribile tra penalità ed il ko finale, ha dato prova di avere un ritmo più veloce di Leclerc, soprattutto nella seconda metà di GP“, ha proseguito il manager britannico con ottimismo. “Abbiamo perso troppo tempo dietro Perez nelle fasi iniziali e successivamente abbiamo lasciato Max in pista un paio di giri in più rispetto a Sebastian. Credevamo avrebbe pagato nel secondo stint, ed infatti così stava andando, ma poi però è arrivata la VSC e non è stato semplice recuperare la giusta temperatura degli pneumatici”.

Infine a proposito delle novità portate sul Caspio sul fronte motore e quelle che arriveranno in Spagna il dirigente ha considerato: “Gli aggiornamenti della Honda ci hanno consentito di spingere un po’ di più in corsa, ma visto che la versione precedente della power unit non ha avuto problemi, continuerà ad essere utilizza al venerdì. Per quanto riguarda il Montmelo, non avremo nulla di rivoluzionario, ma solo i consueti update all’ala anteriore e all’alettone“.

Chiara Rainis