WhatsApp: in arrivo una novità sconvolgente

WhatsApp
WhatsApp (foto dal web)

Secondo alcune indiscrezioni WhatsApp, la nota applicazione di messaggistica istantanea, a breve potrebbe inserire al proprio interno una nuova azione, già nota ad alcuni utenti: il cosiddetto trillo.

WhatsApp ad oggi è la più utilizzata applicazione di messaggistica istantanea presente negli store. Costanti aggiornamenti la rendono un canale di comunicazione completo: dalle videochiamate alla possibilità di comunicare con degli stati, la nota app permette ai propri utenti di essere costantemente in contatto tra loro. Ma cosa si fa se qualcuno non risponde ad un nostro messaggio o non si accorge di averlo ricevuto? Fino ad oggi la risposta sarebbe stata “nulla”. Per ovviare al problema, WhatsApp ha deciso di inserire una funzione al proprio interno che sicuramente i meno giovani conoscono: il trillo.

Cos’è il trillo e a cosa serve

Sono molti gli utenti ad avere memoria di questa funzione. Il trillo, infatti, era presente all’interno del famoso MSN una piattaforma, utilizzabile solo tramite PC, che si potrebbe definire l’antenata di WhatsApp. Già, perché tramite MSN era possibile inviare messaggi in tempo reale e verificare se il contatto che l’aveva ricevuto stava rispondendo. Era possibile inviare foto, attivare videochiamate, proprio come accade ora con WhatsApp. C’era una cosa, però, che rendeva e che ha reso fino ad oggi MSN unico: il trillo. Quest’ultimo, in sostanza, serviva ad attirare l’attenzione di un utente e ricordargli che aveva un messaggio a cui rispondere. Questo emetteva un suono, quello di un campanellino, accompagnato da un tremolio dell’intero schermo.

Gli sviluppatori di WhatsApp sembrerebbero proprio intenzionati a “riesumare” questa funzione per la gioia di molti utenti, soprattutto dei meno giovani. Potrebbe essere una funzionalità che, quindi, permetterà di far vibrare o suonare lo smartphone del destinatario che ha ignorato, volontariamente o meno un messaggio. Sono poche le indiscrezioni trapelate, tuttavia sembrerebbe che il trillo potrebbe essere utilizzato solo se entrambi gli utenti sono online. Inoltre, sembrerebbe che non potrà esserci alcuna possibilità di disabilitare la funzione. Ovviamente prima del rilascio ufficiale la nuova funzionalità potrebbe subire delle modifiche più o meno considerevoli, per renderla il meno invasiva e fastidiosa possibile. Al momento sarebbe in fase sperimentale anche se c’è chi, come WABetainfo, voce molto autorevole in campo tecnologico, sostiene che quella del trillo è solo una fakenews e che WhatsApp non avrebbe mai pensato di inserire questa funzione.