MotoGP Jerez, Valentino Rossi: “Serve tempo per migliorare”

Valentino Rossi

MotoGP Jerez, Valentino Rossi: “Serve tempo per migliorare”

Dopo un intervallo di due settimane, il Monster Energy Yamaha MotoGP Team è pronto per iniziare la tappa europea della stagione MotoGP 2019 sul Circuito di Jerez Ángel Nieto.

Valentino Rossi occupa attualmente il secondo posto nella classifica del campionato dopo aver conquistato il secondo posto nei due precedenti round. In territorio andaluso proverà a ripetersi, forte di una conoscenza della pista da autentico veterano. Finora, ha vinto sette volte su questo circuito (nel 2001, 2002, 2003, 2005, 2007, 2009 e 2016), conquistato due secondi posti (nel 2008 e nel 2014) e ha ottenuto tre terzi posti (nel 2000, 2010 e 2015) nella sola classe regina.

Negli ultimi due anni i risultati di Jerez sono stati deludenti, ma questo week-end la Yamaha M1 non solo arriva con dei miglioramenti rispetto allo scorso anno, ma potrebbe mettere in pratica ulteriori miglioramenti di elettronica testati in provato la scorsa settimana al Mugello da Jonas Folger. “Adoro correre in Europa perché le piste sono fantastiche e le conosco molto bene. Iniziamo a Jerez, che negli ultimi due anni è stata una pista difficile per la Yamaha, ma abbiamo fatto bene nelle ultime due gare, quindi sarà molto interessante vedere se possiamo essere forti lì. Abbiamo avuto una piccola pausa e da adesso in poi è “bam, bam, bam”, un programma molto fitto fino alla gara al Sachsenring. Stiamo lavorando bene, sembra che la moto sia migliorata molto, ma sicuramente ci sono alcune aree su cui dobbiamo lavorare. Abbiamo bisogno di un po’ di tempo per farlo, ma possiamo essere competitivi”.

Il team Yamaha avrà a disposizione anche la giornata di lunedì per provare, insieme agli altri team, a sviluppare ulteriormente la moto. Massimo Meregalli è fiducioso dopo le ultime prestazioni di Valentino Rossi in Texas e Argentina: “E’ sempre bello tornare in Europa dopo i primi turni d’Oltreoceano, i tifosi qui hanno aspettato per mesi di avere l’opportunità di visitare un GP e guardare le gare dal vivo, così da rendere l’atmosfera di Jerez sempre speciale. Siamo stati competitivi nei turni precedenti, quindi vogliamo continuare a mostrare di essere in forma questo fine settimana, specialmente dopo due anni difficili. Come al solito, la preparazione sarà fondamentale: le sessioni libere del venerdì saranno importanti, perché dobbiamo iniziare il fine settimana nel modo giusto”.