Meteo Italia: nel weekend atteso un nuovo colpo di coda dell’inverno

Meteo pioggia
(Getty Images)

L’ennesimo colpo di coda dell’inverno colpirà l’Italia nel prossimo weekend compreso tra venerdì 3 e domenica 5 maggio. Previsto maltempo ed un brusco calo delle temperature in molte regioni della penisola.

Dopo un inizio di Primavera molto rigido in quasi tutto il territorio italiano, in questi giorni dopo le festività pasquali molte regioni hanno goduto di clima mite in linea con la nuova stagione. Questa condizione metereologica, però, sembra non essersi del tutto stabilizzata e la nostra penisola dovrà nuovamente prepararsi ad un calo delle temperature. Secondo quanto riportato dalla redazione de Ilmeteo.it, durante il prossimo weekend compreso tra venerdì 3 e domenica 5 maggio, l’Italia verrà investita da un vortice d’aria fredda proveniente dal Polo Nord che porterà un brusco raffreddamento con conseguenti piogge e temporali. In alcune zone, anche collinari, è prevista anche neve, fenomeno nettamente fuori stagione.

Meteo Italia: nel weekend torna il freddo a causa di un vortice polare

Un nuovo colpo di coda dell’inverno colpirà a breve l’Italia, dove la primavera sembra non riuscirsi a stabilizzare. Dopo il maltempo durante le festività pasquali, il clima è tornato mite negli ultimi giorni su gran parte dell’Italia, ma nel prossimo weekend, secondo quando scritto dalla redazione de Ilmeteo.it, si assisterà ad un nuovo brusco cambio di rotta con netti cali di temperatura. Già da venerdì 3 maggio un vortice d’aria fredda proveniente dal Polo Nord attraverserà la Penisola che farà peggiorare le condizioni climatiche al Nord con forti temporali su Lombardia, Piemonte, Friuli Venezia Giulia e Veneto. Sabato sono previsti rovesci e temporali nel Nordest, nelle Marche, in Umbria e nei settori centrali e meridionali del Lazio. Prevista una forte instabilità climatica al Sud, dove potrebbero registrarsi piogge sparse in Sicilia, Calabria e Puglia. Domenica le temperature, secondo quanto riportato da Ilmeteo.it, le temperature potrebbero calare di oltre 10°C in pochissimo tempo con piogge sparse in quasi tutte le regioni della penisola, ad esclusione di Sicilia, Sardegna, Puglia e Piemonte. In Emilia e Veneto potrebbero verificarsi anche intense grandinate, mentre sulle Alpi e Prealpi centro-orientali, a partire dai 600 metri, quote molto anomale per il periodo, è prevista neve. Fenomeni nevosi potrebbero verificarsi anche nel bolognese ed intorno a Trento e Bolzano.