Andrea Dovizioso: “Non capisco perché Marquez spingeva ad Austin”

Andrea Dovizioso (Getty Images)

MotoGP | Andrea Dovizioso: “Non capisco perché Marquez spingeva ad Austin”

Andrea Dovizioso arriva a Jerez con il morale a mille e la consapevolezza di avere tra le mani una moto competitiva, capace di poterlo tenere in lotta per il titolo sino alla fine. Il rider italiano arriva in Europa proprio da leader della classifica iridata dopo due gare decisamente difficili e punta a cogliere un risultato prestigioso sulla pista spagnola.

Durante un’intervista condotta da Nico Forletta su radio Rai, l’alfiere della Ducati ha così affermato: “Siamo ancora all’inizio e può davvero accadere di tutto. Marquez in Qatar non ha vinto, ma è andato fortissimo. La seconda l’ha dominata e ad Austin senza quell’errore la stava vincendo dominandola. Non è strana la sua caduta, lui cade sempre così, ma non vedevo il motivo di tirare così tanto visto il suo vantaggio”.

Se sei interessato a tutti gli aggiornamenti su Andrea Dovizioso CLICCA QUI

Buon feeling con la moto

Andrea Dovizioso ha poi continuato: “Lui stava dominando ad Austin, ma quando si cade vuol dire che si era al limite. Vederlo scivolare è stato strano ed anche un po’ una botta per il campionato visto che lui ad Austin ha sempre dominato”.

Il pilota col numero 4 ha anche ricordato la frittata della passata stagione quando si scontrò con Pedrosa e Lorenzo mentre era in piena  lotta per il podio: “Il disastro del 2018 è dietro le spalle, non vedo l’ora di arrivare a Jerez. Penso che possiamo fare bene lì. Il 2018 è stato un anno particolare perché siamo andati forte dove di solito non andavamo mai. Ho un buon feeling con la moto e avevo una buona velocità sia in Argentina che in Texas e credo che ce la possiamo portare anche in Europa”.

Antonio Russo