Tragedia durante le elezioni elettorali: oltre 270 morti

0
57
Elezioni Indonesia
Elezioni Indonesia (Getty Images)

In Indonesia, secondo quanto riportato dalla Bbc, durante le elezioni presidenziali sarebbero morti 272 scrutinatori e quasi 1900 si sarebbero ammalati a causa delle ore trascorse a lavoro.

Le elezioni presidenziali in Indonesia tenutesi lo scorso 17 aprile, che attualmente vedono in vantaggio Joko Widodo per il secondo mandato consecutivo, si portano dietro un pesante bilancio. Secondo quanto raccontato dalla Bbc, citando il portavoce della Commissione per le elezioni generali (Kpu), Arief Priyo Susanto, durante le elezioni sarebbero morti 272 scrutinatori e altri 1878 si sono ammalati. I decessi e le malattie sarebbero legati alla stanchezza per tutte le ore passate a lavoro. Il portavoce della Kpu ha annunciato che le famiglie delle vittime saranno risarcite.

Tragico bilancio durante le elezioni: le famiglie delle vittime verranno risarcite

Il 17 aprile si sono svolte in Indonesia le elezioni presidenziali, che per la prima volta, per motivi economici, sono state unite a quelle parlamentari e regionali. In un paese da 260 milioni di abitanti, per il conteggio e il monitoraggio del voto sono state impegniate ben 7 milioni di persone. Alle urne si è presentato l’80% della popolazione per un totale di circa 193 milioni di elettori che hanno votato in oltre 800mila seggi. Lo scrutinio non si sarebbe ancora chiuso ed al momento sarebbe in vantaggio Joko Widodo, che sarebbe riconfermato per il secondo mandato consecutivo. Il conteggio finale dello scrutinio verrà probabilmente diffuso il 22 maggio. In relazione allo scrutinio oggi è stata diffusa la notizia di un drammatico bilancio: 272 scrutinatori morti e altri 1878 ammalati a causa delle ore trascorse a lavorare durante il periodo elettorale. A riportare la notizia è l’emittente Bbc, citando il portavoce della Commissione per le elezioni generali (Kpu), Arief Priyo Susanto. Per lo più le vittime farebbero parte del personale a chiamata con un salario di 35 dollari al mese (31 euro), i quali non si sarebbero sottoposti a visita medica prima dell’inizio del lavoro, al contrario di quanto fanno i dipendenti pubblici. Il portavoce del Kpu, ha annunciato che le famiglie delle persone decedute verranno risarcite con 36 milioni di rupie (circa 2.500 dollari) per ogni lavoratore morto.

Leggi anche —> Grave incidente stradale, muore calciatore di prima divisione