Toto Wolff (Getty Images)

F1 | Toto Wolff: “Bottas e Hamilton sono liberi, ma abbiamo pronti i cartellini”

La Mercedes sta letteralmente dominando il campionato di F1. La squadra tedesca sta mettendo in pratica qualcosa di letteralmente unico e mai visto. Le 4 doppiette consecutive nelle prime 4 gare della stagione 2019, infatti, costituiscono un qualcosa di unico nella storia di questo sport.

Come riportato da “Motorsport.com” Il team manager della squadra tedesca, Toto Wolff ha così affermato: “Mi sono promesso di non parlare più con i piloti alla radio perché sono emotivo e poi mi pento di quello che dico. Nel finale avrei voluto preservare il motore, ma voleva dire permettere a Vettel di avvicinarsi. Io sono convinto che in gara Charles era il pilota più veloce e che venerdì e sabato la Ferrari era l’auto da battere così come in Bahrain, ma sinora non hanno messo tutto insieme. Nonostante le 4 doppiette sappiamo che c’è ancora da lavorare”.

Se sei interessato a tutti gli aggiornamenti sulla Mercedes CLICCA QUI

Wolff non abbassa la guardia

Il manager austriaco ha poi continuato: “Lewis e Valtteri sanno cosa fare, li lasciamo liberi, anche in partenza hanno lottato in maniera pulita senza prendere rischi folli. Questo confronto mi ricorda un po’ quello tra Lewis e Nico perché sappiamo che entrambi possono vincere il titolo. Però sta a noi ricordargli che se fanno qualche errore Vettel o Leclerc potrebbero ritornargli addosso. Abbiamo ancora 21 gare e non voglio rivivere quello che è successo nel 2016″.

Toto Wolff ha poi parlato del rapporto dei suoi due piloti: “Tra di loro c’è un ottimo rapporto, c’è grande rispetto, ma abbiamo imparato che i rapporti si possono anche deteriore. Il rispetto deve esserci sempre e non permetteremo che la relazione tra i nostri piloti possa avere ricadute negative sulla squadra. Se ciò dovesse accadere abbiamo pronti i cartellini gialli e rossi. Al momento però siamo lontani da questo scenario”.

Antonio Russo