Il giovane attore Artem Tkachuk (Getty Images)

Artem Tkachuk, il protagonista del film La paranza dei bambini, è stato accoltellato in strada a Napoli mentre si trovava in compagnia di un amico da un gruppo di ragazzini.

Choc a Napoli nella notte tra sabato 27 e domenica 28 aprile. Intorno alle 3 un gruppo di ragazzini ha avvicinato l’attore Artem Tkachuk, che si trovava in compagnia di un amico, e lo ha ferito con un coltello. Anche l’amico dell’attore 18enne, divenuto famoso per aver interpretato il ruolo di Tyson nel film La paranza dei bambini, è stato picchiato con calci e pugni. L’aggressione si è consumata nella zona dei baretti a Chiaia. I due sono stati soccorsi e trasportati presso l’ospedale Loreto Mare, dove i medici hanno diagnosticato una prognosi di 20 giorni a Tkachuk e di 5 giorni all’amico di 21 anni.

Il protagonista del film La paranza dei bambini accoltellato in strada

Nella notte tra sabato e domenica l’attore 18enne Artem Tkachuk è stato accoltellato a Napoli. Il giovanissimo attore di origine ucraina, divenuto noto per aver recitato nei panni del protagonista del film La paranza dei bambini di Claudio Giovannesi e tratto dal romanzo di Roberto Saviano, si trovava in compagnia di un amico nella zona dei baretti a Chiaia in via Calabritto. Improvvisamente, intorno alle 3 di notte, come raccontato dalla redazione de Il Mattino, i due sono stati avvicinati ed aggrediti da un gruppo di ragazzini. Tkachuk è stato colpito con un coltello, mentre l’amico di 21 anni è stato picchiato con calci e pugni. I due sono stati trasportati presso l’ospedale Loreto Mare del capoluogo campano, dove sono stati ricoverati. I medici hanno diagnosticato una prognosi di 20 giorni per l’attore 18enne, mentre di 5 per l’amico che è stato già dimesso. Secondo quanto riferito dallo stesso attore i suoi aggressori una volta avvicinatisi, prima di colpirlo con un fendente, gli hanno chiesto: “Sei del Rione Traiano?“. Sulla vicenda adesso stanno indagando gli agenti della Polizia di Stato della Questura di Napoli che dovranno cercare di identificare e rintracciare i responsabili dell’aggressione.

Leggi anche —> Il caso Marco Vannini ad Un giorno in Pretura, scoppia la polemica sul web