Doppio tragico incidente nel Salento: 2 morti, uno si era sposato da poco

0
916
Incidente puglia
Doppio tragico incidente in Puglia (foto dal web)

In due località in provincia di Lecce ci sono stati altrettanti drammatici episodi. In un incidente è morto un fresco sposo, giovane anche l’altra vittima.

Un drammatico incidente stradale è avvenuto a Melissano, in provincia di Lecce. Un motociclista ha perso la vita dopo essere stato sbalzato dalla sella del ciclomotore su cui viaggiava. La causa sembra possa essere un tentativo all’ultimo secondo di evitare un’auto che proveniva dal senso opposto di marcia. La vittima si chiamava Antonio Acace, aveva 28 anni ed era originario di Gallipoli. Nell’incidente non sono rimaste coinvolte altre persone, ma comunque la ricostruzione fatta dai carabinieri di stanza alla stazione di Taviano, accorsi per svolgere i rilievi del caso, è ancora tutta da verificare. I soccorsi arrivati nel breve volgere di pochi istanti non hanno potuto fare altro che constatare la morte di Acace. Il tratto di strada interessato da questo triste evento è stato chiuso per diverso tempo, dalle ore 16:30 circa fino a tarda sera. Il corpo del centauro è stato invece portato alla camera mortuaria dell’ospedale ‘Vito Fazzi’ di Lecce, per eseguire una autopsia come disposto dalla Procura della Repubblica del capoluogo salentino.

LEGGI ANCHE –> Elezioni Indonesia, 270 morti per stanchezza tra gli scrutatori alle elezioni – VIDEO

Incidente, sempre in moto: la vittima si era sposata soltanto 6 mesi fa

Un altro incidente è invece accaduto a Capilungo, sempre nel Salento, è rimasto ucciso un altro motociclista. Si tratta del 29enne Lorenzo Michele Marsano, proveniente da Matino, che viaggiava sul proprio mezzo a due ruote in compagnia della moglie 31enne, con i due che si erano sposati lo scorso ottobre. Un fuoristrada ha urtato la moto della coppia facendo compiere ai due un folle volo di diversi metri, terminato con un rovinoso schianto al suolo. La moto stessa è finita contro un palo in seguito all’impatto. Lorenzo è morto sul colpo, mentre la donna è ricoverata sempre al ‘Vito Fazzi’ ma ora non sarebbe più in pericolo di vita. Il conducente della pesante vettura è fuggito via senza prestare soccorso, salvo poi presentarsi di sua spontanea volontà dai carabinieri. Lui è un 19enne e la vettura che guidava era intestata al padre. Gli sono stati contestati i reati di omicidio stradale e di omissione di soccorso. Come se non bastasse è arrivata una denuncia anche per essersi rifiutato di sottoporsi ai test alcolemici e tossicologici. Il fuoristrada avrebbe tagliato la strada ai due centauri.