Sebastian Vettel con il suo capotecnico alla Ferrari, Riccardo Adami, in pista a Baku (Foto Ferrari)
Sebastian Vettel con il suo capotecnico alla Ferrari, Riccardo Adami, in pista a Baku (Foto Ferrari)

F1 | Vettel e Hamilton irriconoscibili: a Baku si presentano così (GALLERY)

Si dice che un cambio di look rappresenti psicologicamente un taglio netto con il passato: voltare pagina per riempirsi di energie nuove e prepararsi ad un futuro più positivo. Probabilmente è stato questo il pensiero che ha mosso Sebastian Vettel quando ha deciso di presentarsi a Baku, che questo weekend ospita il Gran Premio dell’Azerbaigian di Formula 1, con un aspetto rinnovato.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Il famigerato taglio, il campione tedesco della Ferrari lo ha dato ai suoi baffi, recentemente comparsi sul suo volto in occasione del Gran Premio del Bahrein. Non senza qualche ironia e bonaria presa in giro, da parte di chi aveva paragonato la sua scelta estetica a quella di un grande del passato, Nigel Mansell. Gli sportivi, però, sono anche inclini alla scaramanzia, e magari l’esito per lui negativo delle ultime due gare lo avrà convinto a fare marcia indietro: a togliersi i baffi per tornare al suo precedente pizzetto incolto, quello che ha sfoggiato alla vigilia della discesa in pista per il quarto appuntamento stagionale della F1.

Anche il suo diretto rivale Lewis Hamilton ha optato per un cambio di look, ma in questo caso solo per quel che riguarda l’abbigliamento. Giovedì, nel paddock di Baku, il fenomeno della Mercedes ha indossato una tuta trendy di color amaranto, con tanto di disegni sulle braccia che richiamerebbero la tradizione artistica dell’Azerbaijan: forse un omaggio alla nazione dove si corre proprio in questo fine settimana. Di certo una mise che non è passata inosservata, come quelle a cui del resto Hamilton ci ha abituato già in passato.