Moto2, l’annuncio a sorpresa di Nicolò Bulega

0
3386
Nicolò Bulega
Getty Images

Moto2, l’annuncio a sorpresa di Nicolò Bulega

Dopo aver saltato il GP di Austin per un intervento chirurgico Nicolò Bulega è pronto a tornare in pista a Jerez de la Frontera. Il pilota Kalex ha sofferto di una sindrome compartimentale.

Nicolò Bulega ha impressionato nella sua stagione da rookie nel 2016 con due podi e concludendo il campionato Moto3 al settimo posto, nei seguenti due anni il salto sul podio non è riuscito, in parte perché è stato più volte rallentato dagli infortuni. Nel 2019 lo Sky Racing Team VR46 gli ha dato la possibilità di dimostrare di che pasta è fatto nella classe Moto2, ma è stato rallentato da ulteriori problemi, a causa di una sindrome compartimentale che gli ha fatto dare forfait alle gare in Argentina e Texas.

Al momento Bulega è ancora a 0 punti, quindi a Jerez l’obiettivo minimo sarà conquistare i primi punti iridati. “Il fine settimana in Argentina è andato bene, sono stato in grado di affrontare il dolore al braccio e la sessione di qualifiche è stata positiva. In gara, il dolore era più forte, a volte era insopportabile e ad un certo punto non avevo più feeling in mano e ho dovuto arrendermi”, ha detto Bulega a Sky Sport.

“Sono stato operato ad Austin martedì e sono riuscito a iniziare la riabilitazione giovedì. Le cose stanno andando bene e tornerò a Jerez su uno dei miei tracciati preferiti”, ha dichiarato il 19enne romagnolo, costretto a guardare il GP di Austin in Tv. “Non è mai facile essere uno spettatore in una gara, vedere la tua moto ai box e non stare con gli altri in pista. Ma contro la sindrome compartimentale non c’è altra via se non l’intervento chirurgico. Per tornare a un livello competitivo al più presto possibile, è stato importante fare l’intervento il prima possibile”.