Bambini e schermi: ecco cosa consiglia l’Oms

0
128
Bambini
(foto dal web)

L’Organizzazione mondiale della Sanità (Oms) ha diramato una direttiva che contiene alcuni consigli utili per i bambini al di sotto dei 5 anni di età. Secondo gli esperti per una buona crescita dei più piccoli bisogna stimolarli evitando una vita troppo sedentaria

L’Organizzazione mondiale della Sanità ha diramato una direttiva lanciando un allarme relativo alla salute dei bambini. Secondo l’Oms per far crescere più sani i bambini e prevenirne l’obesità bisogna fargli trascorrere meno ore davanti ad uno schermo e farli stare il meno possibile seduti su un passeggino. Secondo quanto riportato dalla redazione de Il Corriere della Sera, è la prima volta che l’Organizzazione mondiale della Sanità si esprime su questi temi, ma sembra che il problema sia divenuto urgente.

La direttiva dell’Oms sulla salute dei bambini

Una direttiva dell’Organizzazione mondiale della Sanità ha diffuso alcuni consigli per i genitori dei bambini sotto i 5 anni di età. La nota riguarderebbe la salute dei bambini che devono, secondo gli esperti, evitare una vita troppo sedentaria per crescere più sani e prevenire il rischio di obesità. Nello specifico l’Oms, che ritiene fondamentale il periodo della prima infanzia, all’interno della direttiva ha affermato che i bambini sotto i due anni non devono mai passare del tempo davanti ad uno schermo (televisione, computer o tablet). Dai due anni in poi l’esposizione passiva davanti ad un device non deve superare l’ora, durante la quale sarebbe consigliabile scegliere dei programmi o applicazioni coinvolgenti per il bimbo. Gli esperti si sono soffermati, oltre allo screen time, anche sulla sedentarietà e le ore di sonno dei più piccoli che rappresentano un aspetto cruciale dell’infanzia. Secondo la direttiva dell’Oms un bambino deve essere stimolato e svolgere un’attività fisica che varia da mezz’ora per i bambini di meno di un anno e di 3 ore per quelli tra 3 e 4 anni e non deve rimanere per troppo tempo posizionato sul passeggino.  Infine le ore di sonno devono essere tra le 14 e le 17 al giorno fino a tre mesi  e tra le 11 e le 14 dopo il primo anno di età. Con queste abitudini, secondo gli esperti, si può contribuire ad una buona crescita dei propri figli evitando anche il rischio di obesità.

Leggi anche —> Calciomercato, Icardi: la destinazione in cima alla lista di Wanda Nara