Lite si trasforma in tragedia: 28enne ucciso nella notte con un colpo di pistola

0
149
Carabinieri
Carabinieri (foto dal web)

Durante la scorsa notte, un ragazzo di 28 anni è stato ucciso con un colpo di pistola nei pressi di un furgoncino fast food a Maglie (Lecce). Secondo le testimonianze raccolte dai carabinieri, il delitto sarebbe stato compiuto dopo una lite tra la vittima ed alcune persone.

Un ragazzo di 28 anni, Mattia Capocelli, è stato ucciso con un colpo d’arma da fuoco in una strada di Maglie, comune nella provincia di Lecce. L’omicidio si è consumato intorno all’una e mezza nella notte tra mercoledì 24 e giovedì 25 aprile in via Don Sturzo nei pressi di un furgone fast food, dove il 28enne aveva acquistato un panino. Secondo la ricostruzione dei carabinieri del posto, che hanno effettuato i rilievi e stanno indagando sul delitto, Capocelli sarebbe stato colpito al collo da un proiettile esploso da distanza ravvicinata con una pistola calibro 6.35 durante una lite con alcune persone.

Lite nella notte: ragazzo di 28 anni ucciso con un colpo di pistola

La città di Maglie, comune di circa 14mila abitanti della provincia di Lecce, è stata teatro di un omicidio consumatosi la scorsa notte, tra mercoledì 24 e giovedì 25 aprile. Un ragazzo di 28 anni, Mattia Capocelli, dopo aver acquistato un panino presso un furgoncino adibito per la vendita di alimenti e bibite, è stato raggiunto da un colpo di pistola che lo ha ucciso. Il 28enne è stato soccorso e trasportato presso l’ospedale di Scorrano (Lecce), dove poco dopo è morto nonostante i numerosi tentativi di salvargli la vita da parte dei medici. Ad uccidere il giovane sarebbe stato un proiettile esploso da distanza ravvicinata con una pistola calibro 6.35 che lo ha colpito al collo. Secondo quanto riportato dalla redazione de Il Messaggero, dalle testimonianze raccolte dai carabinieri di Maglie, che stanno indagando sull’accaduto, è emerso che il delitto sarebbe avvenuto durante una lite tra la vittima ed un gruppo di persone. Gli investigatori sono già a lavoro per rintracciare il responsabile dell’omicidio e nelle prossime ore verranno esaminate anche le immagini riprese dalle telecamere di sorveglianza poste nella zona dove si è consumato il delitto.

Leggi anche —> Omicidio piccolo Gabriel: svelato l’inquietante movente