Helmut Marko (©Getty Images)
F1 | Marko rivela perché le donne non correranno mai in F1
Sta facendo discutere l’ultima dichiarazione di Helmut Marko. A poche settimane dal via della W Series, la categoria tutta rosa dell’automobilismo, il talent scout della Red Bull ha sostenuto che le ragazze non sia adatte a correre nel Circus perché troppo esigente dal punto di vista fisico.

A mio avviso è troppo difficile e faticoso come sport per le donne“, ha buttato lì rispondendo alla domanda del Kleine Zeitung se un giorno vedremo mai una lady calcare l’abitacolo di una monoposto in F1. “Guidare a 300 km/h, avere dei ruota a ruota e la brutalità che fa parte dalla disciplina, non so se possa essere nella natura femminile“.

Secondo il 75enne di Graz anche se sono presenti degli aiuti tecnici come il servosterzo, per una ragazza sarà sempre complicato avere a che fare con quel genere di vettura.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Malgrado i freni attuali, bisogna ancora metterci parecchia forza per attivarli, inoltre sei chiuso nell’abitacolo con temperature che possono arrivare fino a 40-50 °C. I cavi bollenti ti passano accanto. Negli anni recenti abbiamo visto top driver svenire al termine del GP di Singapore, per questo ritengo che lo sforzo fisico sia eccessivo per loro“, ha proseguito nella spiegazione del suo punto di vista.

Devi essere in forma per correre nella massima serie ed avere moltissima potenza a livello di spalle“, ha aggiunto citando come alla vecchia Gösser Curve del circuito austriaco del Red Bull Ring, si arrivi ad un’accelerazione da 4G.

Per dare peso e una prova provata al suo scetticismo che per adesso ha trovato conferma in un’assenza totale del gentil sesso in griglia non fosse stata per la sporadica apparizione di Susie Wolff in un paio di prime libere del venerdì con la Williams, Marko ha avanzato un paragone tennistico.

Perché non abbiamo mai visto Serena Williams contro Novak Djokovic?“, la domanda ironica dell’ex pilota.

Chiara Rainis